MotoGP, Valentino Rossi: “Telaio e motore non convincono”

Valentino Rossi a Valencia
Valentino Rossi a Valencia (©Getty Images)

Valentino Rossi chiude la sessione di Test MotoGP 2017 a Valencia al settimo posto, a sette decimi dal miglior crono di Maverick Vinales, che anche nel day-2 mette tutti in riga e dispensa grande soddisfazione in casa Yamaha.

Il Dottore non è riuscito a prendere molta confidenza con la nuova YZR-M1 2017, anche a causa di una bandiera rossa al mattino che ha costretto i piloti a restare ai box per un’ora. La sua giornata di lavoro è cominciata verso ora di pranzo, con un lavoro di confronto tra la moto del GP di domenica e il prototipo della futura M1 che ancora non gli va troppo a genio, concentrandosi al pomeriggio sul nuovo telaio e sul motore che ancora non lo soddisfano in pieno.

Stupisce tutti, invece, Maverick Vinales che si conferma un autentico matador in entrambe le giornate che sarebbero dovute servire per prendere confidenza con la nuova moto, ma questo giovane talento ex Suzuki sembra avere già le idee chiare e ha messo tutti alle spalle, mettendo a segno 76 giri e affermandosi come l’unico pilota a scendere sotto il muro dell’1’30”.

“E’ stata una lunga giornata perché abbiamo lavorato parecchio e abbiamo bisogno di un sacco di giri, soprattutto un sacco di confronti tra il vecchio e il nuovo motore e il vecchio e il nuovo telaio – ha dichiarato Valentino Rossi -. Abbiamo anche provato alcune gomme e abbiamo visto che abbiamo ancora un sacco di lavoro da fare, ma in ogni caso è stata piuttosto una giornata positiva. Dobbiamo lavorare in generale sull’intero pacchetto, in particolare sul telaio che ha alcune cose buone, ma abbiamo bisogno di un po’ più di tempo per trovare il giusto setting. Per quanto riguarda il motore, questa è la prima evoluzione, ma abbiamo ancora bisogno di lavorare per cercare di andare più veloce”.