Maverick Vinales mette tutti in riga. Rossi: “E’ impressionante”

Maverick Vinales
Maverick Vinales (©Getty Images)

La grande sorpresa dei test MotoGP 2017 di Valencia porta il nome di Maverick Vinales, il neo pilota della Movistar Yamaha che piazza il miglior crono in entrambe le giornate di prove ufficiali. Una manna dal cielo per il team di Iwata, che temeva di aver perso un pezzo da novanta con l’addio di Jorge Lorenzo, ma sin dalla prima uscita il 21enne spagnolo ha messo le cose in chiaro: l’obiettivo per il prossimo anno è il titolo iridato.

Può sembrare azzardato inserire Vinales già tra i principali pretendenti al trono, ma se qualcuno pensava di vederlo in difficoltà nell’approccio con una nuova moto si è dovuto ricredere ben presto. C’è grande soddisfazione e speranza al box della Movistar Yamaha, dopo averlo visto scendere sotto il muro dell’1’30”, ma è anche vero che in gara tutto cambia, serve costanza, esperienza, concentrazione, che in un solo giro è facile da trovare, ma in un GP… si vedrà.

Maverick… il fulmine di Figueres!

Intanto ci si gode il suo strabiliante esordio in sella alla M1: “Possiamo essere molto soddisfatti della progressione che stiamo facendo – ha ammesso Massimo Meregalli, team manager Yamaha -. Maverick è andato già molto forte. E’ incredibile vederlo fare un giro in 1’29s dopo così poco tempo dal trasferimento e siamo anche molto colpiti da quanto sia preciso il suo feedback nonostante i pochi chilometri collezionati su questa moto”.

Il pilota di Figueres ha stupito anche gli avversari che non possono far altro che togliersi il cappello dinanzi al suo best lap che fa tremare non poco i big: “Sarà un rivale per il campionato, l’ho detto già prima dei test. Lui ha talento, la moto ha dimostrato di fare bene, sia con Valentino che con Jorge. Se mi avesse rifilato la metà di un secondo mi sarei preoccupato di più”, ma Marquez nel day-2 ha accusato un gap minimo di circa due decimi.

Regna grande attesa per conoscere che tipo di rapporti si instaureranno tra Maverick Vinales e Valentino Rossi, perchè due “primedonne” in un solo box possono fare rumore e alimentare tensioni che si pensava di mettere a tacere con l’addio di Jorge Lorenzo. Per il momento il campione di Tavullia fa i dovuti onori al neo arrivato: “E’ stato impressionante, già dal martedì. E’ stato l’unico pilota a fissare il tempo di 1’29”, che è un tempo sul giro fantastico. E’ stato un grande debutto per lui”, per Rossi un po’ meno.

Luigi Ciamburro