Inizia l’era Verstappen, sarà l’erede di Senna e Schumacher

Max Verstappen
Max Verstappen (©Getty Images)

A Interlagos Max Verstappen ha dato spettacolo sul bagnato, nonostante le Mercedes abbiano fatto una gara a parte. Il pilota della Red Bull ha giocato di coraggio e cervello mettendo a segno 11 sorpassi in 17 giri che lo hanno catapultato sul terzo gradino del podio.

Verstappen re del bagnato

Il giovane olandese ha meritato ogni paragone possibile e immaginabile con le imprese di Ayrton Senna e Michael Schumacher, ha dimostrato di avere non solo la stoffa del campione, ma anche memoria e astuzia, quando dietro alla safety car ha cercato altre traiettorie sull’asfalto, per capire dove poggiare le gomme, una strategia utilizzata sui kart che nessuno ha pensato. Ma Verstappen si è preso anche la sua buona dose di rischio, complice una perfetta sintonia con una monoposto ben equilibrata sul bagnato.

Mentre Kimi Raikkonen ha rischiato la vita sul rettilineo, Sebastian Vettel si ritrovava in testacoda e gli altri piloti nuotavano sulla pista bagnata, Max Verstappen sembrava divertirsi e trovarsi a suo agio, dopo aver evitato il fenomeno dell’aquaplaning con una manovra spettacolare, frutto di istinto, riflessi e un pizzico di quella fortuna che aiuta gli audaci. Dal Brasile potrebbe avere inizio una nuova leggenda ed è un vero peccato che quella di Adu Dhabi sia l’ultima tappa del Mondiale 2016 di Formula 1, perchè l’astro nascente promette paesaggi incantevoli.

Inizia l’era Verstappen?

“Quando domenica mattina ho visto piovere, sono stato molto felice. La macchina stava andando bene. Anche dopo le due interruzioni di gara con la bandiera rossa la mia macchina funzionava splendidamente. Mi sono divertito tanto”, ha detto il pilota Red Bull. “Abbiamo provato una strategia diversa con le gomme intermedie, ma era una mossa sbagliata, quindi sono tornato di nuovo ai box per riprendere quelle da bagnato…E’ stato così divertente superare così tante macchine e infine salire sul podio al termine della gara, per la squadra e per me stesso è un risultato fantastico, che mi fa impazzire.

Max Verstappen adesso approda ad Abu Dhabi con cinque punti di distacco alle spalle di Sebastian Vettel (197 – 192), il sorpasso al tedesco è un’impresa possibile che potrebbe valergli un quarto posto finale in classifica piloti. E pensare che in molti criticarono il suo esordio ancora minorenne nel Circus… e pensare che la Ferrari gli aveva messo gli occhi addosso, ma lui voleva subito una monoposto di F1 e la Scuderia di Maranello non ha avuto il coraggio di giocare d’azzardo.

L.C.