Fernando Alonso cerca vendetta: “Andrò addosso a Vettel”

Fernando Alonso
Fernando Alonso (©Getty Images)

Sebastian Vettel finisce ancora una volta nel mirino delle critiche degli avversari: Fernando Alonso polemizza con il tedesco dopo un sorpasso a suo dire azzardato durante il Gran Premio del Brasile.

Il pilota spagnolo della McLaren lascia Interlagos al 10° posto, al termine di una gara contrassegnata dalla forte pioggia, tanto che in molti ritenevano opportuno sospendere la gara. Ma Fernando va giù duro nei commenti post Gran Premio e stavolta l’obiettivo dei suoi dardi è Vettel, autore di un sorpasso al giro 43 che lo ha costretto ad andare lungo su una via di fuga asfaltata. “Ma se ci fosse stato un muro lì sarei andato a sbattere o sarei andato addosso a lui (Vettel, ndr), ed è probabilmente quel che farò la prossima volta”.

Alonso-Vettel-Verstappen tra sorpassi e Karma

In condizioni come quelle di ieri c’è scarsa visibilità, gli specchietti retrovisori sono appannati, una minima distrazione può costare cara e una mnaovra equivoca può lasciare segni profondi anche per il futuro: “La prossima volta, se capiterà la stessa situazione, vedrò di andargli addosso: lui ha molto più da perdere rispetto a me – ha dichiarato Fernando Alonso -. È andata bene, ma ci sarà un giorno in cui gli andrò addosso per fargli capire che la pista è di tutti”.

Una manovra più o meno simile è stata subita da Seb Vettel a pochi giri dal traguardo, quando si è visto sorpassare da Max Verstappen alla curva 12. Stavolta è il tedesco a lamentarsi del sorpasso pericoloso, ma in entrambi i casi la Direzione Gara ha deciso saggiamente di non intervenire. “Era più veloce e basta, ma non è stato corretto – ha commentato il ferrarista -. Non sono stato l’unica vittima dell’acquaplaning, ma per fortuna non ho fatto un incidente”. Fatto sta che la legge del Karma esiste anche in pista.