F1 GP Brasile: ordine d’arrivo. Vince Hamilton, show di Verstappen

F1 Brazil GP
(©Getty Images)

Il Gran Premio del Brasile 2016 di F1 a Interlagos è terminato da pochi minuti. A trionfare è Lewis Hamilton in una gara caratterizzata da pioggia, incidenti e safety-car.

Il campione del mondo in carica per la prima volta vince su questo tracciato, impresa mai riuscita in passato. Dietro di lui Nico Rosberg, che oggi non ha avuto acuti e ha pensato solo a non commettere errori. Sono 12 i punti di distanza tra loro, il Mondiale si deciderà tutto ad Abu Dhabi, all’ultima corsa della stagione.

Sul podio sale un Max Verstappen veramente straordinario. L’olandese della Red Bull ha fatto tantissimi sorpassi e ha dato spettacolo. Uno show fantastico da parte del 18enne figlio d’arte. Dietro di lui un ottimo Sergio Perez su Force India.

Sebastian Vettel chiude quinto con l’unica Ferrari sopravvissuta, dato che Kimi Raikkonen si è ritirato per un incidente. Il ferrarista ha avuto la meglio su Carlos Sainz, Nico Hulkenberg, Daniel Ricciardo, Felipe Nasr e Fernando Alonso, che completano la top 10.

F1 GP Brasile 2016: ordine di arrivo della gara

F1 GP Brasile 2016: racconto della gara di Interlagos

1/71  – La gara parte in regime di safety-car a causa delle difficili condizioni causate dalla pioggia.

7/71 – La safety-car rientra i box.

8/71 – Hamilton prova subito ad allungare su Rosberg, mentre la terza posizione se la prende Verstappen dopo un sorpasso deciso su Raikkonen. Dietro ci sono Vettel e Ricciardo.

10/11 – Bottas, Alonso e Massa mettono le gomme intermedie.

11/71 – Vettel rientra per montare le intermedie dopo aver fatto un testacoda.

12/71 – Hamilton mette oltre 3 secondi tra sé e Rosberg, il quale ne ha altrettanto su Verstappen. Più staccato Raikkonen,

13/71 – Nuova safety-car per un incidente con Ericsson coinvolto.

14/71 – Verstappen rientra e monta le intermedie, idem Ricciardo.

15/71 – Hamilton precede Rosberg, Raikkonen, Hulkenberg, Perez, Sainz, Nasr, Ricciaro, Ocon, Wehrlein, Alonso, Bottas, Magnussen, Button, Kvyat, Massa, Vettel, Gutierrez e Palmer.

19/71 – Rientra la safety-car.

20/71 – Raikkonen perde il controllo della Ferrari e viene chiamata una nuova safety-car in pista. Poco dopo, però, viene esposta la bandiera rossa. Le vetture rientrano per allinearsi in pitlane.

Durante la sospensione si apprende che Ricciardo sarà penalizzato di 5″ per essere entrato al box quando la pitlane era chiusa.

21/71 – Riparte la gara dietro la safety-car dopo una sospensione abbastanza lunga.

22/71 – Più piloti stanno facendo notare che la visibilità è scarsa. La pista è bagnatissima ed è difficile pensare di correre in queste condizioni.

23/71 – La classifica è: Hamilton, Rosberg, Verstappen, Perez, Sainz, Nasr, Ricciardo, Ocon, Wehrlein, Alonso, Bottas, Magnussen, Button, Vettel, Hulkenberg, Massa.

25/71 – Ad alcuni piloti viene comunicato che la pioggia aumenterà. Complicato immaginare che si arrivi a fine corsa.

28/71 – Nuova bandiera rossa esposta. Piloti e macchine tornano ai box. La pioggia cade forte sul tracciato di Interlagos.

29/71 – Dopo un’altra lunga sosta, riprende la gara con la safey-car che precede le altre vetture. Tutti montano gomme full-wet, ovviamente.

31/71 – La safety-car rientra al termine del giro.

32/71 – Verstappen fa un super sorpasso su Rosberg.

37/71 – Vettel nono, dopo aver superato Ocon, e punta Alonso e Nasr.

38/71 – Hamilton ha circa 1″5 su Verstappen e 3″6 su Rosberg. Poi ci sono Perez e Ricciardo.

39/71 – Errore di Verstappen, che perde il controllo dell’auto a circa 260 km/h e perde pure contatto da Hamilton, ritrovandosi Rosberg vicino.

40/71 – Vettel è vicino ad Alonso e Nasr. Intanto Ricciardo ha preso Perez e studia il sorpasso per prendersi il quarto posto.

41/71 – Ricciardo rientra al box, sconta i 5″ di penalità e monta gomme intermedie. E’ 11°.

43/71 – Vettel passa Alonso ed è 8°.

44/71 – Ricciardo veloce con le intermedie e allora in Re Bull fanno rientrare Verstappen, che monta intermedie e torna in pista 5°.

45/71 – Vettel è 6° dopo aver passato Nasr. Intanto Rosberg per un errore perde 6″ su Hamilton.

48/71 – Hamilton ha 18″ di margine su Rosberg, il quale ne ha poco più di 8 su Perez. Quartetto Nasr-Alonso-Hulkenberg-Ricciardo dalla settimana alla decima posizione.

48/71 – Nuova safety-car a causa di un incidente di Massa, all’ultimo Gran Premio del Brasile in carriera in F1. Non voleva certo chiudere così l’ultima gara di casa.

55/71 – Verstappen rientra al box.

56/71 – La gara è ripresa normalmente. Alonso in testacoda, finisce ultimo.

58/71 – Verstappen ha passato Bottas ed è 10°.

60/71 – Grande sorpasso di Verstappen su Ricciardo, è 9°. Hulkenberg è 7° dopo aver passato Nasr.

61/71 – Verstappen ha superato anche Kvyat e punta Ocon.

62/71 – Verstappen passa Ocon ed è 8°, poco dopo supera anche Nasr. Ricciardo entra in zona punti sorpassando Kvyat.

63/71 – Ricciardo si mette davanti ad Ocon e va all’inseguimento di Nasr.

64/71 – Verstappen si è messo dietro pure Hulkenberg, è 6°. Vettel è vicinissimo a Sainz.

67/71 – Verstappen passa Vettel, dopo averlo portato all’esterno pista. L’olandese ha nel mirino Sainz e la quarta posizione. In poco tempo sbriga la pratica ed è ai piedi del podio.

70/71 – Altro sorpasso di Verstappen, che entra in zona podio dopo aver vinto il duello con Perez. Intanto Vettel passa Sainz ed è 5°.

71/71 – Gara conclusa a Interlagos! E’ Lewis Hamilton ad assicurarsi la vittoria nel Gran Premio del Brasile. Con lui sul podio Rosberg e Verstappen. Vettel chiude 5° sull’unica Ferrari rimasta in pista.

 

Matteo Bellan (segui @TeoBellan su Twitter)