Volkswagen Golf 2017: comandi manuali, super assistenza e nuovi motori TSI

Nuova VW Golf 2017
Nuova VW Golf 2017

La Volkswagen Golf si rinnova per il 2017 all’insegna della digitalizzazione, grazie ad una nuova generazione di sistemi di infotainment completamente rinnovata, cui si aggiungono un design più moderno, nuovi motori e nuovi sistemi di assistenza.

La berlina tedesca si presenta con un frontale più imponente che nulla tolgono alle linee pure e squadrate che caratterizzano la Golf, con gruppi ottici full LED, prese d’aria ridisegnate e inserite nella parte inferiore del paraurti che ne accentuano la larghezza, mentre sul posteriore spiccano i gruppi ottici interamente a LED di serie e i terminali di scarico cromati con diametro maggiorato.

Novità digitali e comandi manuali

A contrassegnare questa nuova edizione della Volkswagen Golf sono alcune novità digitali, come l’Active Info Display – novità assoluta a bordo della Golf – e il sistema di infotainment con comandi gestuali, offerto per la prima volta dalla Volkswagen nella produzione di serie. L’Active Info Display è una strumentazione completamente digitalizzata e di ultima generazione, dotata di numerose funzioni interattive che consente di proiettare l’intera strumentazione virtualmente su uno schermo a colori da 12,3 pollici. La risoluzione di 1.440 x 540 pixel regala una visualizzazione estremamente nitida e precisa fin nei minimi dettagli e la grafica è personalizzata a seconda del modello.

Sulla VW Golf 2017 debuttano in anteprima mondiale i comandi gestuali: sarà possibile gestire il Discover Pro tramite comandi gestuali, così come tramite funzioni touch e comandi vocali. Inoltre, anche il nuovo Discover Pro è, ovviamente, equipaggiato con sensori di prossimità che, avvicinando la mano allo schermo, fanno apparire sul display ulteriori funzioni del menu. Con un semplice gesto della mano (il cosiddetto swipe), è possibile fare scorrere a sinistra o a destra le voci del menu disposte orizzontalmente.

Tra le altre dotazioni del Discover Pro figurano un amplificatore con potenza di uscita pari a 4×20 watt, un lettore DVD, due interfacce USB (compatibili Apple), due lettori di schede SD, AUX-IN, un disco fisso SDD con un volume dati disponibile di 10 GB, la gamma completa di possibilità per la riproduzione di brani musicali, riproduzione di filmati, jukebox, riproduzione podcast, sensori di prossimità e comando vocale nonché navigazione. Disponibili a richiesta: Rear View (telecamera per la retromarcia), DAB+, fino a due prese USB supplementari nonché due interfacce per telefoni cellulari e altri dettagli tecnologici.

Sistemi di assistenza

Maggior spazio alla sicurezza e al comfort su un modello già di per sè ricco di sistemi come ABS, ESC, regolazione automatica della distanza (ACC), Front Assist con funzione di frenata di emergenza City, Lane Assist, sensore Blind Spot, assistenza all’uscita dal parcheggio, Park Assist, sistema di rilevazione della stanchezza, telecamera per la retromarcia (Rear View), riconoscimento della segnaletica stradale, frenata anti collisione multipla e stabilizzazione del rimorchio. A ciò si aggiungano le novità: il sistema di assistenza nella guida in colonna, il nuovo riconoscimento dei pedoni per il Front Assist con funzione di frenata di emergenza City, il Trailer Assist che coadiuva il guidatore nelle manovre con rimorchio (disponibile
per la prima volta nella classe compatta), nonché l’Emergency Assist.

Nuovi motori TSI

La Volkswagen Golf ha ulteriormente ottimizzato la famiglia di motori TSI EA211; i nuovi turbo benzina a iniezione diretta festeggiano il proprio debutto sulla Golf. Si comincia con il quattro cilindri TSI 1.5 Evo da 150 CV, dotato di iniezione diretta common rail. La Volkswagen sta lavorando anche a una versione BlueMotion del TSI 1.5 Evo 130 CV, i cui consumi NEDC si attestano su 4,6 l/100 km (pari a emissioni di CO2 di 104 g/km).  La potenza della nuova Golf GTI Performance è salita invece a 245 CV. La Volkswagen ha anche realizzato un cambio a doppia frizione a 7 rapporti (DSG), che gradualmente sostituirà nella Golf tutti i cambi DSG a 6 rapporti installati finora, contribuendo ulteriormente alla riduzione delle emissioni di CO2.

L.C.