F1, Sebastian Vettel: “Vincerò un Mondiale con Ferrari”

Sebastian Vettel
Sebastian Vettel (©Getty Images)

Sebastian Vettel si scusa per il suo comportamento poco esemplare durante l’ultima gara in Messico e, alla vigilia del GP del Messico, rinnova le scuse a Charlie Whiting e incoraggia i tifosi della Ferrari con una promessa.

La rabbia e la frustrazione di Sebastian Vettel era tutta in quel messaggio via radio nei giri finali del GP del Messico, quel “vaffa…” rivolto al Direttore di Gara, per la mancata penalizzazione di Max Verstappen che ha schiacciato il tedesco fra due Red Bull. “Mi sono scusato subito dopo il GP del Messico con Charlie Whiting. Mi dispiace per quello che ho detto e non ho alcun problema a ripetere oggi quanto mi dispiace. Ero nel bel mezzo di una lotta, ero arrabbiato, Charlie sa che non dicevo sul serio”.

Scuse accettate per questa volta, ma la sua manovra su Ricciardo non è passata inosservata, gli è costata una penalizzazione nel post gara e ha dovuto cedere il podio al pilota australiano della Red Bull. “Non posso essere d’accordo con questa decisione – ha proseguito il pilota tedesco -. Dal mio punto di vista, mi sono difeso con un solo movimento. Ho lasciato abbastanza spazio a Daniel all’interno. Il motivo per cui Ricciardo poi ha bloccato le ruote, non era che doveva evitare di me, ma che all’interno della pista c’era poco grip. Questo lo sappiamo tutti. Tutto sembrava peggio di quanto non sembrasse. Non era pericoloso per Daniel”.

Adesso è tempo di concentrarsi sul GP di Interlagos e cercare di chiudere la stagione 2016 con un sorriso: “Qui ci sono sempre belle gare per l’atmosfera molto speciale” e sul futuro non ha dubbi: “Sì, credo che prima o poi vincerò un mondiale con la Ferrari, perché no? Sono ottimista, ho uno sguardo positivo verso il futuro, nel 2015 abbiamo fatto una buona stagione, quest’anno meno – ha concluso Sebastian Vettel -, ma l’obiettivo finale è lottare per il mondiale.. è solo questione di tempo”.