Eicma, Valentino Rossi: “Vorrei correre per sempre”

Valentino Rossi all'Eicma (photo da video)
Valentino Rossi all’Eicma (photo da video)

Valentino Rossi è stato il testimonial d’eccezione del maxi scooter Yamaha T-Max, durante il primo giorno dell’Eicma di Milano riservato alla stampa. Il Dottore ha fatto un salto nel capoluogo lombardo prima di partire per Valencia dove si terrà l’ultimo Gran Premio stagionale e i primi test IRTA 2017.

Il nuovo Tmax è lo ‘scooterone’ più venduto in Europa con oltre 230.000 esemplari vendute in 15 anni, uno dei modelli di punta della Casa di Iwata, con motore bicilindrico frontemarcia da 530 cc raffreddato a liquido, omologato Euro 3, la trasmissione automatica CVT, disponibile in tre allestimenti: standard, il lussuoso DX e lo sportivo SX. A rendere onore a un capolavoro del genere non poteva che esserci un campione d’eccezione come Valentino Rossi che si è dichiarato un fan del T-Max.

Il campione di Tavullia si presenta sul palco dell’Eicma con un giubbino in pelle, scende dal maxiscooter e dopo aver salutato il pubblico dice: “Sono molto felice di essere l’ambasciatore del nuovo modello del T-Max perchè sono un grande fan e lo uso sempre a Tavullia, è fantastico, bello da guidare, confortevole, vi passo molto tempo in estate quando sono libero dalla MotoGP”, ha esordito Valentino Rossi, che descrive anche la Yamaha R6 presentata poco prima: “E’ fantastica da vedere, assomiglia molto alla R1, ha fatto grandi progressi e la utilizziamo anche per allenarci con i ragazzi dell’Academy, ha un look fantastico

Poco prima Yamaha aveva sfoggiato la R6, che al 46 non è certo passata inosservata: “Bellissima, assomiglia molto alla R1 – ha svelato il pesarese – è una moto che ha fatto grandi passi avanti, la utilizziamo anche a Misano con i ragazzi dell’Academy”. Non poteva certo mancare un accenno alla stagione ormai agli sgoccioli dopo aver conquistato il titolo di vicecampione: “Penso sia un buon risultato dopo una stagione di alti e bassi, abbiamo fatto qualche errore e non siamo riusciti a lottare per il titolo”, ma l’attenzione è già rivolta ai test con la nuova M1. Il futuro di Valentino dopo il 2018? “Vorrei correre per sempre, anzi il più possibile”.