Motomondiale, Dorna ritira il 65 di Loris Capirossi

Loris Capirossi
Loris Capirossi (©Getty Images)

Giovedi prossimo sarà reso onore a Loris Capirossi: poco prima della conferenza stampa del GP di Valencia con i piloti della MotoGP, Carmelo Ezpeleta presiederà la cerimonia ufficiale per ritirare il numero 65 della lista dei numeri di gara disponibili nel Motomondiale.

Loris Capirossi è stato uno dei piloti più longevi del Motomondiale, con 22 stagioni all’attivo dal 1990 al 2011: due anni in classe 125, sei nella 250, quattro nella classe 500, dieci nella MotoGP, aggiudicandosi due titoli iridati nella serie cadetta in sella alla Honda e un titolo nella classe 250 con Aprilia. Con il suo primo successo mondiale nel 1990 è inoltre il più giovane pilota ad aver conquistato il titolo iridato nella storia del Motomondiale.

Adesso l’ex campione di origine romagnola si occupa di sicurezza al servizio della Dorna oltre ad essere commentatore per Sky Sport, ma all’estero sembra spuntare qualche polemica per la decisione di ritirare il numero 65, visto che diversi altri piloti meriterebbero lo stesso trattamento (si parla di Freddie Spencer e Barry Sheene) e che Capirossi non ha mai vinto un Mondiale nella Top Class, puntando l’indice contro il suo ruolo presso l’emittente televisiva e nei ranghi della Dorna.

L’ultima volta che è stato ritirato un numero è avvenuto con il 58 di Marco Simoncelli a settembre, in occasione del GP di San Marino, sul circuito intitolato al giovane campione di Coriano scomparso tragicamente a Sepang nel 2011. Tempo fa Valentino Rossi ha ritenuto superfluo congelare il numero 46 dopo il suo ritiro, ma adesso il privilegio concesso a Loris Capirossi, vincitore di soli nove GP nella massima serie, farà nascere diversi mugugni all’estero.