Ross Brawn: “Segnali incoraggianti da Michael Schumacher”

Ross Brawn
Ross Brawn (©Getty Images)

Ross Brawn è uno che conosce molto bene Michael Schumacher per aver condiviso con lui tanti anni di vittorie insieme.

Prima in Benetton e poi in Ferrari i due hanno collezionato 7 titoli piloti e 7 costruttori. Un binomio vincente quello che li ha visti protagonisti. Si sono ritrovati insieme anche in Mercedes dal 2010 al 2012, ma senza riuscire a vincere. La monoposto tedesca non era la stessa degli ultimi tre anni e anche il pilota, ormai più giovanissimo, non aveva la medesima competitività di un tempo.

Ross Brawn parla di Michael Schumacher

Adesso Schumacher, purtroppo, continua la sua lotta per tornare a una vita più normale possibile dopo il terribile incidente sulla pista da sci di Meribel (Francia) il 29 dicembre 2013. I danni cerebrali dovuti alla forte botta alla testa sono stati gravi e non si sa in che condizioni sia il 7 volte campione del mondo di Formula1. Si sa solo che è nella sua villa svizzera di Gland, dove un’equipe di specialisti si occupa di lui quotidianamente.

La famiglia di Schumacher non rilascia dichiarazioni ufficiali da un po’ di tempo. Molte indiscrezioni sono venute alla luce, quasi tutte smentite o comunque non confermate. La volontà dei cari di Michael è quella di vivere con massima riservatezza la vicenda, senza darla in pasto ai media. La delicatezza della situazione e il rispetto per l’ex pilota richiedono questo atteggiamento.

Intanto Ross Brawn alla BBC è tornato a parlare dell’argomento: “La famiglia ha scelto di mantenere la privacy sul recupero di Michael e rispetto questa decisione. Ci sono segnali incoraggianti e noi preghiamo ogni giorno di vederne di più. Ma posso dire che c’è stata molta speculazione circa la sua condizione. La maggior parte delle voci erano false. Così preghiamo e speriamo di continuare a vedere qualche progresso, e di vedere un giorno Michael recuperato dalle sue lesioni terribili”. L’ex direttore tecnico Ferrari parla di segnali incoraggianti e questo è positivo, sperando che il 47enne tedesco guarisca.