MotoGP, Dani Pedrosa: “Non sono sicuro di correre a Valencia”

Dani Pedrosa
Dani Pedrosa (©Getty Images)

Dani Pedrosa potrebbe non correre a Valencia, ultimo appuntamento del campionato mondiale MotoGP 2016. E’ lo stesso pilota a dichiararlo.

Sul suo blog personale presente su Repsol.com lo spagnolo ha voluto spiegare ai suoi fan qual è la situazione. Queste le sue parole: “Sto migliorando ogni giorno che passa. La terapia fisica sta andando bene e tutto quello a cui penso a correre ancora. Sto lavorando sodo con la mia mente concentrata per recuperare in tempo per Valencia. Ma non sono del tutto sicuro che sarà possibile. Lo saprò la prossima settimana”.

Pedrosa non se la sente ancora di sbilanciarsi su un suo recupero, anche se si sta impegnando per farcela. La frattura alla clavicola destra, poi operata, rimediata nelle prove libere del Gran Premio del Giappone gli dà ancora fastidio. Servono ancora dei giorni per capire se il pilota sarà in grado o meno di salire sulla sua Honda. Ovviamente tutti quanti ci auguriamo che possa farcela.

Il 31enne di Sabadell ha un quinto posto nella classifica piloti da difendere. Ha 155 punti, contro i 141 di Cal Crutchlow e i 137 di Andrea Dovizioso. Rischia di essere superato se i due rivali a Valencia faranno una grande gara. Purtroppo lo spagnolo è davvero molto sfortunato. Spesso quando cade finisce per farsi male e dover magari saltare dei gran premi. Non è la prima volta che capita. E’ successo nel 2008, 2010, 2011, 2013 e pure nel 2015. Siamo arrivati a 14 corse saltate in MotoGP e Valencia rischia di essere la 15esima.

Con qualche infortunio in meno, forse, Dani Pedrosa avrebbe potuto dire la sua in passato anche in ottica titolo. Troppe le cadute di cui è stato protagonista. E forse le tante botte prese lo hanno poi indotto nel corso degli anni ad essere a volte più prudente. Solo che appena accelera troppo, rischia di finire k.o. Gli auguriamo di rientrare al più presto e di essere in una condizione sufficiente per correre bene.

 

Matteo Bellan (segui @TeoBellan su Twitter)