Gigi Dall’Igna: “Orgoglioso della Ducati, ora aspetto Lorenzo”

Gigi Dall'Igna
Gigi Dall’Igna (©Getty Images)

Ducati ha conquistato ben due vittorie nel Mondiale 2016 della MotoGP, la prima con Andrea Iannone in Austria, la seconda con Andrea Dovizioso in Malesia. Un doppio grande risultato che soddisfa le attese del box italiano e le aspettative di Gigi Dall’Igna che ha affermato: “Certo, avremmo potuto fare meglio, ma sono contento”.

Nella scorsa stagione la vittoria era stata mancata più volte, ma quest’anno la Rossa di Borgo Panigale ha fatto bis! Peccato per alcune cadute di troppo nel corso di inizio stagione e per quella di Iannone a Sepang, perchè la Casa di Borgo Panigale avrebbe meritato di raccogliere di più. Ma due trionfi in questo campionato lasciano ben sperare in vista del 2017, quando sulla DesmosediciGP salterà Jorge Lorenzo, una vecchia conoscenza di Dall’Igna ai tempi d’oro dell’Aprilia nella classe 250.

Resta ancora molto da fare sullo sviluppo della moto, ma la Rossa sta dimostrando di crescere in fretta e di essere quasi sempre all’altezza del podio, di avere il motore più potente della classe regina e di non aver nessun timore sul bagnato. “Naturalmente, questo è un grande risultato – per noi e per Dovi”, ha spiegato il Direttore di Ducati Corse in un’intervista a MotoGP.com. “Noi di Ducati siamo felice per lui perché lo meritava, ma è stato un po’ sfortunato durante la stagione. Quindi potrebbe fare ancora meglio”.

Nel warm-up di Sepang, tenutosi sull’asfalto asciutto, le Desmosedici si sono piazzate seconda e quarta, dimostrando di poter essere competitive in qualsiasi condizioni meteo: “Sono molto orgoglioso di questa stagione. Certo, sarebbe potuta andare anche meglio – ha aggiunto Gigi Dall’Igna -. Ma noi abbiamo ottenuto due vittorie e spesso abbiamo lottato per il podio, a volte anche per il primo posto. Quindi sono davvero felice. Nel corso della stagione siamo riusciti a migliorare lo sviluppo della moto”. Ma lo stratega Ducati ammette: “Non vedo l’ora di iniziare con Jorge Lorenzo la nuova stagione. Deve uscire con la nuova moto e sono molto entusiasta di vederlo correre a Valencia all’indomani della gara”.