Nuovi motori Mercedes, rivoluzione per il 2017

Mercedes
Motori Mercedes (image by Twitter)

Periodo di grandi novità per quanto riguarda i motori del futuro delle maggiori aziende automobilistiche. Dopo la Fiat che ha presentato i nuovi Fiat Firefly destinati inizialmente al mercato sudamericano, è la volta della Mercedes che per il 2017 è pronta a mettere sul mercato i nuovi propulsori della gamma, da quattro, sei e otto cilindri, sia benzina che diesel. Una mossa quella della casa di Stoccarda mirata ad accontentare i propri clienti andando a ridurre i consumi, rendendo più ‘pulite’ le emissioni e allo stesso tempo creare dei propulsori che possano essere più potenti rispetto a quelli del passato. Non manca di certo l’elettrificazione dei motori con grande attenzioni ai consumi ed al contenimento dell’inquinamento. La prima parte del lancio prevede l’arrivo di propulsori turbocompressi: un sei cilindri in linea benzina e diesel, quello di un quattro cilindri benzina e di un otto cilindri. Nel 2017 poi sarà la volta del sei cilindri in linea che prevederà l’elettrificazione, dando così spazio al nuovo mercato delle automobili elettriche che sembrano destinate a farla da padrone nel prossimo futuro.

Andando ad analizzare i propulsori nello specifico troviamo l’M 264, un nuovo quattro cilindri turbo a benzina da 2.000 di cilindrata che sarà quello maggiormente utilizzato sulle auto della Mercedes con alcune varianti che potranno renderlo più performante dal punto di vista delle prestazioni o dei consumi a seconda del target dell’automobile. Andrà a sostituire quelli che sono i vecchi 4 e 6 cilindri montati fino a quest’anno sulle vetture. La versione diesel, l’OM 654 prenderà il posto del 2.2 a gasolio usata finora. Sarà presente l’M176, un motore benzina da 476 cavalli e 700 Nm di coppia che permetterà di poter circolare con ‘mezzo motore’ fino a quando si raggiungeranno i 3.000 giri, con le valvole dei cilindri 2, 3, 5 e 8 che rimarranno chiuse per entrare in una modalità di risparmio.