GP Messico, Nico Rosberg: “Ferrari è una minaccia”

Nico Rosberg
Nico Rosberg in Messico (©Getty Images)

Il Gran Premio del Messico inizia all’inseguimento della Ferrari per Lewis Hamilton e Nico Rosberg, i piloti Mercedes che si contendono il titolo mondiale di Formula 1 nelle ultime tre gare stagionali. Le Frecce d’Argento hanno dimostrato di poter ulteriormente migliorare le prestazioni e di avere il miglior passo gara, ma Sebastian Vettel beffa entrambi in chiusura del venerdì.

Tra le Mercedes si infila una Rossa che potrebbe rivelarsi ago della bilancia nella contesa iridata. In Messico il week-end inizia con una sorpresa inattesa, ma Lewis Hamilton sembra partire da favorito per la gara: “E’ bello essere di nuovo qui in Messico. Il sostegno che abbiamo avuto qui è incredibile ed è solo venerdì! C’è così tanta energia ed entusiasmo per il nostro sport, il che è fantastico da vedere. E’ stata una giornata costruttiva in termini di programma per il fine settimana – ha dichiarato il pilota inglese -. Le macchine possono essere più veloci ma i tempi sono già abbastanza buoni. La pista è meglio di quanto non abbia fatto l’anno scorso e mi sento molto più a mio agio nell’auto rispetto alla prima volta che siamo venuti in questo circuito, quindi spero che possa continuare così per il resto del week-end”.

Ma un’eventuale vittoria di Hamilton potrebbe non bastare se Nico Rosberg riuscisse a salire sul podio. Il pilota tedesco chiude al terzo posto la seconda sessione di prove libere ma focalizza l’attenzione sulla Ferrari: “E’ stato un giorno strano, con le basse temperature e una pista molto veloce… Abbiamo imparato molto oggi e non e’ stato un brutto inizio nel complesso, ma abbiamo un sacco di compiti da fare stasera – ha ammesso il pilota tedesco della Mercedes -. La macchina si sentiva bene con pneumatici medium ma anche lì abbiamo bisogno di fare qualche progresso per capire dove possiamo migliorare le performance. La Scuderia Ferrari sembrava molto veloce qui oggi, così da essere una grande minaccia. Vediamo come va domani”.