Marc Marquez: “La caduta? Sono campione del mondo”

Marc Marquez
Marc Marquez (©Getty Images)

Il Gran Premio d’Australia ha lasciato un sapore agrodolce in casa Repsol Honda, dopo la caduta di Marc Marquez a metà gara, mentre era in testa al gruppo e proiettato verso la vittoria. Il pilota di Cervera ha forse osato troppo su un circuito difficile, con le temperature basse che sono state una spina nel fianco di ogni team, fino a cadere e a riportare la sua prima debacle stagionale.

La caduta di Phillip Island non può certo cancellare la festa di Motegi, quando Marc Marquez meno di due settimane fa ha conquistato il suo terzo titolo iridato in classe regina, il quinto in carriera. Ma quello scivolone australiano stona un po’ in una stagione impeccabile e senza errori, eccezion fatta per il GP di Le Mans, dove riuscì a risollevare la moto e a chiudere la gara in zona punti. A Sepang bisognerà allontanare i “mostri” della scorsa stagione e tentare di agguantare una vittoria che incornici al meglio il suo trionfo, prima della grande chiusura a Valencia.

“Ovviamente, quando non finisci la gara non puoi essere felici, ma è importante ricordare gli aspetti positivi e devo congratularmi con la squadra per l’ottimo lavoro che hanno fatto durante il fine settimana – ha ammesso El Cabroncito -. Il tempo ha complicato le cose, ma in gara abbiamo avuto un buon feeling. Ho provato a dettare il mio ritmo, una volta in testa ho preso un paio di secondi di vantaggio, ma un errore alla curva 4 mi ha impedito di continuare. Ho preso più rischi, è capitato quello che è successo e mi è costato la gara. Proprio in quel momento, nella scatola, ero scorbutico e Santi (il capotecnico, ndr) mi ha detto: “Non essere arrabbiato sei campione del mondo” e mi ha fatto sorridere, lasciando alle spalle la rabbia per aver preso questa decisione”.

Dopo il tour promozionale con HRC in Indonesia Marc Marquez è sbarcato in Malesia: “Ora sono concentrato sul GP della Malesia. Voglio divertirmi in quanto è una delle ultime gare del 2016 e cercare di fare il miglior risultato possibile. Inoltre, il mio Fan Club sarà a Sepang questo fine settimana. Lo ringrazio per gli sforzi fatti per seguirmi. Il Gran Premio di Sepang sarà una sfida. Abbiamo ottenuto la vittoria qui nel 2014, ma non è stata una pista dove ho avuto i miei migliori risultati. Tuttavia cercheremo di fare un buon finale per il tour di Asia e Oceania”.