Fiat Firefly, arrivano i nuovi motori modulari

Fiat Firefly
Fiat Firefly (image by Motorchase.com)

Importanti novità in casa Fiat con l’arrivo dei nuovi motori modulari Fiat Firefly. La casa italiana è pronta a mettere sul mercato la sua nuova creazione dal punto di vista motoristico e per il lancio è pronta a puntare sul mercato sudamericano. Nei giorni scorsi infatti, in Brasile sono stati presentati i nuovi propulsori che saranno destinati inizialmente sulla Fiat Uno brasiliana e che poi arriveranno anche in Europa per essere inseriti nel resto della produzione di auto della casa italiana. Si tratta di due motori, uno a 3 ed un altro a 4 cilindri rispettivamente da 1,0 e 1,3 litri. Per entrambi i propulsori la cilindrata unitaria è di 333 cc, una scelta che permette all’azienda di mantenere bassi i costi di produzione. Il primo motore, quello da 1,0 litri è capace di sprigionare una potenza da 77 cavalli e 107 Nm di coppia, mentre il secondo, da 1,3 litri ne può vantare 109 e 139 Nm, delle combinazioni che possono assicurare degli ottimi dati per quanto riguarda la riduzione dei consumi di carburante.

Al momento non sono stati rilasciati dati ufficiali per quanto riguarda la distribuzione dei Firefly. Non sono conosciuti infatti i modelli di auto ai quali i propulsori saranno destinati per il futuro. Quello che è certo è sono stati creati con un blocco in alluminio, accompagnati a due valvole per cilindro con sistema di fasatura variabile, e con le camere di combustione destinate a regalare massima efficienza per puntare ad un risparmio di consumi e per garantire una vita minima di almeno 240 mila chilometri. Al momento questo nuovo prodotto Fiat è realizzato in uno stabilimento da 22 mila metri quadrati con 186 robot che sono stati destinati alla realizzazione dei nuovi propulsori con la capacità massima di produzione che si aggira intorno ai 400 mila prodotti l’anno.