F1 GP USA: ordine di arrivo. Hamilton batte Rosberg, 4° Vettel

F1 Grand Prix of USA
(©Getty Images)

E’ terminato da pochi istanti il Gran Premio degli Stati Uniti 2016 di F1. Sul circuito di Austin a trionfare è Lewis Hamilton, partito dalla pole position e dominatore della gara.

Nessuno è riuscito davvero ad impensierirlo. Vittoria abbastanza agevole per l’inglese, che alla fine ha dovuto solo gestire. Seconda piazza per Nico Rosberg, che in partenza era stato passato da Daniel Ricciardo. Positivo per lui non aver perso troppi punti sul compagno-rivale. Completa il podio Daniel Ricciardo su Red Bull. L’australiano ha fatto il massimo possibile. Quarto Sebastian Vettel con l’unica Ferrari rimasta in corsa.

Sorprendenti i ritiri di Max Verstappen e Kimi Raikkonen. L’olandese ha avuto un problema alla monoposto, mentre il finlandese è stato beffato dal suo team con un errore nel montaggio di una gomma al pit-stop. Grande Fernando Alonso quinto, davanti a un ottimo Carlos Sainz.

F1 GP USA: ordine di arrivo della gara di Austin

1 Lewis Hamilton Mercedes  00:01.44.014 56
2  Nico Rosberg Mercedes  +4″520
3 Daniel Ricciardo Red Bull +19″692
4  Sebastian Vettel Ferrari +43″134
5  Fernando Alonso McLaren  +93”953
6 Carlos Sainz Toro Rosso  +96″124
7  Felipe Massa Williams  +1 giro
8  Sergio Perez Force India +1 giro
9 Jenson Button McLaren  +1 giro
10  Romain Grosjean Haas  +1 giro
11  Daniil Kvyat Toro Rosso  +1 giro
12  Marcus Ericsson Sauber  +1 giro
13  Kevin Magnussen Renault +1 giro
14  Jolyon Palmer Renault  +1 giro
15  Valtteri Bottas Williams  +1 giro
16 Felipe Nasr Sauber +1 giro
17 Pascal Wehrlein Manor  +1 giro
181 Esteban Ocon Manor  +2 giri

 

F1 GP USA: il racconto della gara di Austin

1/56 – In partenza Hamilton mantiene la prima posizione, mentre Rosberg viene passato da Ricciardo e si ritrova terzo. Dietro al leader del campionato si inserisce Raikkonen, che scavalca Verstappen, il quale deve fare i conti con un Vettel minaccio alle sue spalle. Non sono mancati i contatti dietro. Massa, Sainz, Alonso e Gutierrez completano la top 10.

2/56 – Hulkenberg si ritira dopo il contatto avuto in partenza. Bottas, pure lui coinvolto, è finito molto indietro.

4/56 – C’è 1″3 tra Hamilton e Ricciardo. L’australiano ha meno di 1″ su Rosberg, il quale ha Raikkonen molto vicino.

8/56 – Hamilton cerca la fuga e ha circa 3″ di margine su Ricciardo. L’australiano ha 1″7 su Rosberg, che a sua volta ha Raikkonen a meno di 1″.

9/56 – Ricciardo, Raikkonen e Verstappen ai box. Gomme soft nuove per loro.

10/56 – Rientra pure Rosberg, che rientra sesto dopo aver montato gomma media, davanti a Raikkonen e Alonso.

11/56 – Al termine del giro box pure per Hamilton, monta pneumatici soft. Il leader della corsa è Vettel, che ancora non si è fermato.

13/56 – Verstappen è vicinissimo a Raikkonen e può attaccarlo. Finlandese in difficoltà, viene passato dall’olandese.

14/56 – Vettel chiamato ai box, soft per lui.

16/56 – Raikkonen non riesce a trovare il ritmo con la sua gomma.

19/56 – Verstappen ha preso Rosberg è pronto ad attaccare per strappargli il terzo posto.

21/56 – Dopo una grande rimonta, Verstappen comincia a perdere contatto da Ricciardo e Rosberg.

23/56 – Ottimo ritmo di Vettel, che si avvicina tanto a Raikkonen e ha circa 5″ da recuperare su Verstappen.

24/56 – Hamilton ha oltre 7″ su Ricciardo, il quale ha Rosberg a circa 1″.

25/56 – Raikkonen rientra al box, supersoft per lui, e torna in pista 6°, davanti a Massa.

26/56 – Box per Ricciardo, che monta gomma media e proverà ad andare fino in fondo probabilmente. Rientra quinto, 10″ dietro Vettel.

27/56 – Pit stop per Verstappen, che torna in pista dietro Raikkonen. I meccanici Red Bull non erano pronti!

29/56 – Vettel chiamato ai box.

30/56 – Verstappen si ritira, problema di motore! Colpo di scena! Intanto Vettel monta la gomma bianca, ovvero la media, mai usata nei giorni scorsi.

31/56 – Virtual safety-car per recuperare l’auto di Verstappen. Sia Hamilton che Rosberg sono andati ai box per cambiare gomma. Entrambi gomma bianca, la stessa che ha Ricciardo terzo. Quarto Raikkonen con la supersoft, che andrà cambiata. Quinto Vettel con la media, andrà fino in fondo.

35/56 – Hamilton ha circa 10″ di vantaggio su Rosberg. Intanto Raikkonen si avvicina a Ricciardo sfruttando la gomma supersoft. L’australiano è a oltre 4″ dal secondo posto.  Vettel è a 10″ dal compagno. Ottimo sesto posto di Sainz, seguito da Massa, Alonso, Perez e Button.

39/56 – Altro colpo di scena! Raikkonen torna al box, monta le soft, ma mentre sta uscendo dalla pit-lane si ferma con la sua Ferrari. La posteriore destra non era stata ben fissata e dunque il pilota è stato fermato dal team. Clamoroso errore. E scatta pure l’investigazione per unsafe release.

43/56 – Hamilton ha circa 9″ su Rosberg, il quale ha 6″8 di vantaggio su Ricciardo. Quarto Vettel a 12″ dall’australiano. Si ritrova 5° Sainz. Poi Massa, Alonso, Perez, Button.

46/56 – Ricciardo vuole provare a prendere Rosberg, ma è difficile. Non è semplice recuperare 5″6.

50/56 – Interessante terzetto Sainz-Massa-Alonso in lotta per il quinto posto.

51/56 – Hamilton sta gestendo la situazione, anche se Rosberg si è portato a circa 6″5 dal compagno.

52/56 – Alonso ha passato Massa ed è sesto. C’è pure un contatto tra i due ex compagni di squadra ai tempi della Ferrari.

54/56 – Sosta a sorpresa per Vettel

56/56 – Alonso passa Sainz ed è quinto! Sul traguardo per primo ci arriva Hamilton, precedendo Rosberg, Ricciardo, Vettel, Alonso, Sainz, Massa, Perez, Button e Grosjean.