Andrea Dovizioso: “L’arrivo di Lorenzo potrà solo aiutarmi”

Andrea Dovizioso
Andrea Dovizioso (©Getty Images)

Il ducatista Andrea Dovizioso ha sfiorato il podio oggi a Phillip Island e per lui si tratta di un vero e proprio capolavoro visto che il tracciato australiano non gli è troppo congeniale. La Desmosedici di Borgo Panigale deve ancora girare un po’ meglio per arrivare al top e il forlivese crede che Jorge Lorenzo potrà dare un grande aiuto in questo senso.

Dopo il secondo posto di Motegi, in Australia Dovizioso ha mancato per un pelo l’appuntamento con il podio, dopo una lunga battaglia con le due Suzuki, e alla fine si è dovuto accontentare del quarto posto. Ma il fatto che quest’anno sia riuscito a trovare un feeling quasi insperato con la sua Desmosedici GP lascia presagire qualcosa di positivo per il futuro.  Quando gli è stato chiesto se “brucia” aver perso il podio solo nel finale, ai microfoni di Sky Sport MotoGP HD il forlivese ha detto: “Dipende da che punto di vista la vogliamo guardare. Io sono molto contento, perché l’anno scorso qui era stato un disastro. Quest’anno invece siamo partiti indietro, ma siamo riusciti a recuperare. Ho tenuto un passo buono e costante, quindi sono molto contento. In realtà alla fine, per tutto quello che è successo, la seconda posizione era davvero vicina”.

Dovi non nasconde però un pizzico di rimpianto per il successo mancato: “Con qualcosa in più avrei potuto giocarmela – ha detto – , ma dobbiamo essere realisti: per come ho guidato su questa pista negli ultimi anni, credo di aver fatto un capolavoro. Sono riuscito a sfruttare tutti i lati positivi che avevamo: velocità in rettilineo, la frenata e le due o tre curve di percorrenza, perché nelle altre perdevo tanto. Centellinando qua e là però sono riuscito a rimanere nel gruppetto per giocarmi il podio fino alla fine”. “Gli ultimi due giri – ha aggiunto – ho mollato del tutto, perché stavo iniziando a fare fatica e Vinales stava aumentando il ritmo, quindi non ce l’avrei fatta. Invece che fare un errore, ho preferito portare a casa un quarto posto, che per noi è importante”.

Dovizioso ha poi rimarcato che secondo lui sarà molto importante l’arrivo di Jorge Lorenzo nel 2017 e che non vede l’ora di sapere quali indicazioni darà il maiorchino dopo aver provato la Desmosedici. “Io credo che quello che ci serve di più, sia far girare un pochino meglio la moto, soprattutto nelle curve in cui devi ‘tornare’ – ha osservato – . Se vogliamo vincere dobbiamo ottenerlo, quindi lavoreremo per questo. Io sono molto convinto che l’arrivo di Lorenzo potrà solo aiutarmi, perché lui ha queste caratteristiche, è forte in percorrenza, quindi credo che la cercherà anche lui. Sono molto curioso e non vedo l’ora di vederlo sulla moto, per capire che tipo di indicazioni darà”. In conclusione ha ricordato i passi avanti compiuti dalla Ducati rispetto a due anni fa: “Noi adesso ci lamentiamo che non abbiamo fatto il podio, è una situazione completamente diversa rispetto a due anni fa. Chiaramente quando arrivi in cima è più difficile fare l’ultimo step, ma la nostra moto è parecchio meglio di quella di due anni fa”. Come si dice in questi casi: Ad Maiora!