Marc Marquez: “Aspetto le congratulazioni di Valentino”

Marc Marquez
Marc Marquez (©Getty Images)

Marc Marquez approda a Phillip Island da campione del mondo, con 77 punti di vantaggio su Valentino Rossi e senza lo stress di dover essere al limite, anche se assicura di voler combattere per la vittoria in tutte e tre le restanti gare.

Nessuna intenzione di voler prendere alla leggera il Gran Premio di Australia, “perché Phillip Islanda è una delle mie piste preferite” ha detto Marquez. “Il tempo sarà molto incerto. Phillip Islanda è un circuito veloce e speciale. E, naturalmente, voglio essere sul podio. O sul gradino più alto del podio… Così potremo festeggiare la conquista del titolo nel migliore dei modi”. Marc Marquez è ora il più giovane pilota che ha vinto tre titoli nella ‘classe regina’, ma non vuole accontentarsi.

Il prossimo grande record è conquistare i cinque titoli in classe regina per eguagliare l’impresa di Mick Doohan che tra il 1994 e il 1998 è divenuto pentacampione con la Honda. “E’ bello quando fanno un confrontano con persone del calibro di Mick Doohan. Lo conosco molto bene e spero di poterlo raggiungere al più presto. Questo mi dà una motivazione in più. All’inizio è stato molto strano e poco familiare quando i media e i tifosi hanno fatto tali confronti. Ed è ancora eccezionale”.

Nessun problema se finora Valentino Rossi non ha avuto il tempo di congratularsi per la sua vittoria: “Non l’ho ancora visto, ma abbiamo visto tutti, anche Jorge si è congratulato con me. Si congratulano, ma, se possibile, si tenta di vincere in pista”. Aspetta le congratulazioni di Rossi? ” E’ professionale e lo farà come ha fatto Jorge. Pensavo che sarebbe stato oggi alla conferenza stampa. Non fa nulla – ha concluso Marquez -. Ci sono ancora molti giorni”.