Marquez, il titolo della maturità: può superare Rossi

Marc Marquez
Marc Marquez (©Getty Images)

Domenica Marc Marquez ha conquistato il suo terzo titolo mondiale in MotoGP, il quinto in carriera nel Motomondiale. Probabilmente il più importante a livello personale.

Lo spagnolo è sempre stato famoso per essere un pilota aggressivo, uno che attacca, che non si tira mai indietro nei duelli e che va anche oltre al limite pur di vincere. Nei primi due anni nella classe regina ha sicuramente sorpreso e ha fatto qualcosa mai riuscito a nessuno in passato. Vincere il Mondiale da esordiente è stata un’impresa da record e confermarsi nel campionato seguente un altro risultato importante. Memori degli errori del 2015 e consapevoli che la Honda non fosse la moto migliore, era difficile scommettere su Marc Marquez campione del mondo.

Invece il fenomeno di Cervera è stato bravissimo a comprendere i suoi sbagli passati e i suoi limiti, lavorarci e migliorare quest’anno. Tutti hanno dato allo spagnolo del ‘ragioniere’ e in effetti così è stato. Quando non poteva ottenere la vittoria, non ha rischiato inutilmente di buttare via risultati comunque positivi. Non a caso in gara è caduto solamente a Le Mans, rialzandosi e concludendo poi 13°. E’ riuscito ad essere costante nell’arco del Mondiale e si è mostrato intelligente. Una mentalità che pagato.

Gli errori di Valentino Rossi e le difficoltà di Jorge Lorenzo lo hanno sicuramente agevolato in parte, ma questo non toglie nulla ai meriti di Marc Marquez. Nel 2016 è stato più bravo dei suoi rivali, soprattutto quando guidava una moto sulla carta inferiore. Poi la Honda ha fatto progressi e adesso il gap è praticamente scomparso. Normale che lo spagnolo possa puntare a vincere il titolo anche nel 2017.

Ma non solo. Marc Marquez a soli 23 anni si ritrova con già cinque titoli mondiali e con tanti anni di carriera davanti a sé. Guido Meda ha detto che può essere un pilota longevo e dello stesso avviso è anche Giacomo Agostini. Anche noi la pensiamo così ed è credibile che il neo campione MotoGP possa puntare a superare i 9 mondiali vinti da Valentino Rossi. Con il grado di maturità raggiunto, tutto è possibile se riuscirà a mantenersi competitivo nel tempo.

 

Matteo Bellan