Indian Chief Vintage Jack Daniel’s Special Edition: venduto l’ultimo esemplare

Indian Chief Vintage -edizione limitata Jack Daniel (foto autoevolution)
Indian Chief Vintage Jack Daniel’s Special Edition (foto autoevolution)

L’ultima Indian Chief Vintage nell’edizione limitata Jack Daniel è stata venduta nel corso della Barrett-Jackson Las Vegas, la celebre asta dedicata alle auto e ai collezionisti di tutto il mondo.

La prestigiosa moto ha finalmente trovato un nuovo proprietari, che ha pagato la bellezza di 150.000 dollari (oltre 136.000 euro) per aggiudicarsela. Il fortunato e facoltoso acquirente risponde al nome di Vincent Amato ed è un collezionista di quelli con la “c” maiuscola. Anche in questo caso l’intera somma sarà devoluta a Operation Ride Home, un programma di assistenza ai militari dell’esercito statunitense in servizio attivo, e servirà e facilitare le loro visite ai familiari attraverso una partnership con i Servizi Armati YMCA. Una bella risposta a chi aveva criticato l’idea di  mescolare motociclismo e alcool (che pure rappresentano due mondi iconici dell’esistenza a stelle e strisce), il mondo custom e il Tennessee whiskey, in nome delle tante battaglie “don’t drink and drive” condotte negli ultimi anni.

Gli esemplari di quell’edizione limitata dell’Indian Chief Vintage – 150 in tutto – sono stati disegnati con l’aiuto dell’officina americana Klock Werks per celebrare il 150° anniversario della celebre distilleria del Tennesse, nata nel 1866 per volere di Jasper Newton “Jack” Daniel. Tutte le unità sono state vendute quest’anno per circa 30.000 dollari l’una, tranne l’ultima, che è la “NO.1” ed era stata messa da parte proprio per l’asta. La livrea è stata appositamente studiata per richiamare le tipiche tonalità bianche e beige di Jack Daniel, mentre sul parafango anteriore fanno bella mostra di sé le firme serigrafate dei sette maestri distillatori del marchio, il cui logo campeggia anche sulle borse laterali. Invariata, invece, la meccanica della Chief Vintage, fortemente caratterizzata dal monumentale bicilindrico da 1.811 cc (in grado di sviluppare una coppia massima di 161,6 NM a 3.000 giri/min), imbrigliato in un luccicante ecosistema cromato. Per ricordare che non si deve bere quando si guida, comunque, sul parafango anteriore troviamo la scritta “Bottles and Throttles don’t mix!” (letteralmente “bottiglia e acceleratore non vanno d’accordo”).