F1, Sebastian Vettel: “Ferrari non lontanissima dalla Mercedes”

Sebastian Vettel
Sebastian Vettel (©Getty Images)

Sebastian Vettel e tutti in casa Ferrari si aspettavano un campionato F1 2016 in lotta con la Mercedes. Così non è stato. Addirittura la scuderia di Maranello si ritrova dietro la Red Bull, in terza posizione nella classifica costruttori.

Alla vigilia dell’inizio della stagione il presidente Sergio Marchionne parlava di titolo mondiale. Un proclama risultato fuori luogo, visto che in pista la monoposto italiana non si è mostrata all’altezza di quella anglo-tedesca. Non a caso non è arrivata alcuna vittoria in gara. Non sono mancati errori ed episodi sfortunati, ma va detto che questa stagione del Cavallino Rampante è stata deludente. Le aspettative erano diverse e in ottica 2017 ci sarà molto da lavorare.

 

Sebastian Vettel fiducioso per il futuro

Nonostante la situazione, nel team è sempre rimasto un alone di ottimismo per il futuro. Tutti credono che si tornerà a vincere, anche se il cammino è più complicato di quanto ci si attendesse. Sebastian Vettel in merito al gap con la Mercedes ha detto: “Il divario è abbastanza stabile – riporta Autosport -. In alcune gare siamo più vicini e in altre più lontani. E’ giusto dire che in qualifica il divario è grande, ma in gara si riduce un po’”.

La qualifica è spesso risultata un problema per la Ferrari, che sta lavorando per migliorare. In questo momento battere la Mercedes è complicato, ma bisognerebbe cercare di precedere almeno le Red Bull. Il pilota tedesco ha così proseguito la sua analisi: “All’inizio dell’anno siamo stati chiaramente la seconda squadra migliore, ma ora verso la fine dell’anno in termini di passo siamo scivolati dietro. Penso però che siamo molto vicini. Non è che giusto dire che siamo massicciamente dietro. Un decimo e mezzo di secondo non è tanto. Ora siamo a livello della Red Bull e il nostro obiettivo è arrivare secondi nel campionato costruttori”.

Una missione difficile per la Ferrari, quella di arrivare al secondo posto della classifica marche. Perché la scuderia di Milton Keynes ha un buon vantaggio ed è molto competitiva. Serviranno risultati importati e un pizzico di fortuna per farcela. Sebastian Vettel resta fiducioso: “Arrivavamo a quest’anno con grandi aspettative, ma non abbiamo ottenuto ciò che volevamo. Alcune gare non sono andate secondo i piani, però non abbiamo mai perso di vista l’obiettivo. Stiamo andando nella giusta direzione”.