MotoGP: luce verde alle modifiche al regolamento tecnico 2017

Piloti MotoGP
Piloti MotoGP (©Getty Images)

Nel weekend di gara a Motegi si è svolta anche un’importante seduta della Gran Prix Commission, nel corso della quale è stata approvata una serie di modifiche al regolamento tecnico che entreranno in vigore dalla stagione 2017 della MotoGP.

La Gran Prix Commission, composta da Carmelo Ezpeleta (CEO della Dorna), Ignacio Verneda (CEO della Federazione Motociclistica Internazionale), Hervé Ponharal (IRTA) e Takanao Tsubouchi (MSMA), in presenza di Javier Alonso (Dorna) e Mike Trimby (Segretario della IRTA), ha assunto alcune decisioni di peso per il prossimo campionato della premier class. Dal 2017 sarà infatti limitato il numero degli aggiornamenti aerodinamici consentiti che un produttore potrà operare nella progettazione delle carene e del parafango anteriore nel corso della stagione. E tutto questo al fine di ridurre i costi. “I progetti iniziali saranno controllati e omologati dal Direttore Tecnico al primo GP dell’anno – si legge nella nota diramata dalla commissione al termine della riunione – . Da quella data potranno essere effettuati solo una modifica alla carenatura e una al parafango anteriore per quella stagione. La limitazione si applica per pilota e non per scuderia”.

È proprio questa la modifica più importante comunicata dall’alta dirigenza della MotoGP, giunta dopo la decisione precedente in stagione di vietare le appendici aerodinamiche – le famigerate “alette” – a partire dal 2017. Oltre a ciò, la Federazione ha deciso di rendere obbligatori – ma a partire dalla stagione 2018, e al fine di migliorare la sicurezza dei piloti – gli airbag nelle tute. Una proposta, quest’ultima, sostenuta all’unanimità. È stato inoltre rinnovato il contratto che lega la Liqui-Moly a Moto3 e Moto2 in qualità di fornitore unico ufficiale di olio per il triennio 2017-19. Limitatamente alla Moto2, infine, è stato approvato il bando per la gara d’appalto relativa alla centralina unica che le moto monteranno tra 2019 e 2021: la finestra per le offerte si aprirà il prossimo 16 ottobre e si chiuderà il 9 novembre.