Carlos Cardus: “Marquez è il migliore, il Messi delle moto”

Marc Marquez Valentino Rossi
Marc Marquez e Valentino Rossi (©Getty Images)

Marc Marquez domenica ha vinto il suo quinto titolo, il terzo in MotoGP, confermando tutto il proprio valore. Non c’erano grossi dubbi sul fatto che fosse velocissimo, ma dai tanti ritiri del 2015 avevano attirato critiche.

Veniva discussa soprattutto la sua aggressività e l’eccessiva voglia di andare oltre il limite. Troppe volte ha cercato di ottenere più di quanto fosse nel suo potenziale. Ciò lo ha esposto ad errori e cadute. Invece nel 2016 ha mostrato maggiore razionalità e intelligenza. Ha saputo accontentarsi quando non poteva puntare al massimo ed è stato costante nel rendimento. Proprio la sua costanza è stata una delle chiavi per vincere questo Mondiale. A differenza di Valentino Rossi e Jorge Lorenzo, il pilota Honda non ha fatto registrare zeri. A Motegi la doppia scivolata dei rider Yamaha e la vittoria dello spagnolo hanno riassunto bene la stagione.

Carlos Cardus elogia Marc Marquez

Carlos Cardus, ex pilota di motociclismo, è stato interpellato dal quotidiano Marca per parlare di Marc Marquez. Ha innanzitutto ricordato quando lo ha visto per la prima volta: “Lo vidi nel circuito di Can Padrò. Era con suo padre, aveva sette anni. Gli ho visto vincere una gara e mi sono stupito di quanto andasse forte. Gli dissi che sarebbe diventato campione del mondo”. Una previsione azzeccata la sua. Aveva subito intravisto il talento del ragazzo quando era ancora bambino.

Adesso il fenomeno di Cervera ha 23 anni si ritrova con già 5 titoli e può diventare una leggenda del Motomondiale. Lo ha detto anche Giacomo Agostini, uno che se ne intende, avendo vinto 15 mondiali in carriera. Successivamente Carlos Cardus ha spiegato il suo rapporto con il pilota e il suo carattere: “Ho ancora un buon rapporto con lui. Parliamo, è un bravo ragazzo. E’ un pezzo di pane. In pista è un cannibale, ma fuori  è un ragazzo normale”.

Infine Carlos Cardus ha esaltato l’attuale campione MotoGP, facendo pure dei paragoni calcistici: “Per me Marc Marquez è il migliore. E’ il Messi delle moto. Jorge Lorenzo è Neymar, mentre Valentino Rossi è un po’ come Cristiano Ronaldo. Però ci sono delle cose che non mi piacciono. Per esempio che Valentino sia l’80% del Mondiale per il merchandising e altre cose”.

 

Matteo Bellan (segui @TeoBellan su Twitter)