MotoGP, Carmelo Ezpeleta: “E’ stato un bellissimo Mondiale”

Carmelo ezpeleta
Carmelo Ezpeleta (© Getty Images)

Il finale anticipato del campionato 2016 ci ha regalato “un gran Mondiale”. Ne è convinto il Ceo della Dorna Carmelo Ezpeleta.

Il doppio schiaffo alle Yamaha e la conquista del titolo iridato di Marc Marquez a Motegi, là dove sembrava impossibile potersi aggiudicare questa qualifica, sono per il grande capo della MotoGP l’atto conclusivo di “un bellissimo mondiale”. Così Carmelo Ezpeleta, Ceo Dorna, ha commentato il campionato 2016 ai microfoni di Sky. E poco importa che la disfida tra i campionissimi della classe regina si sia chiusa prima del previsto, “perché le differenza nel Motomondiale sono minime e il vantaggio che hai lo puoi perdere in breve tempo”, fa notare Ezpeleta, sottolineando che “c’è poca differenza tra i piloti e in tanti possono vincere”.

Ma non è certo un caso che stavolta abbia prevalso El Cabroncito. Il fuoriclasse della Honda ieri sul tracciato nipponico è andato oltre le leggi della fisica e della matematica conquistando il suo terzo titolo iridato in MotoGP, il quinto in carriera, grazie anche (o forse soprattutto: questione di punti di vista) alle cadute di Valentino Rossi prima e Jorge Lorenzo poi. E dire che il Gran Premio del Giappone era iniziato, come da previsioni, con una bagarre a tre fra Marc, Valentino e Jorge.

Il maiorchino della Yamaha, partito subito forte, aveva conquistato la testa del gruppo, lasciando i due inseguitori a darsi scintille. Ma alla terza tornata il fenomeno di Cervera è passato in posizione e ha dato il via alla cavalcata vincente che l’ha portato alla sua 29° vittoria in classe regina. “E’ stato un grande campionato nessuno pensava in Qatar che una Honda poteva vincere” ribadisce Ezpeleta, rimarcando in conclusione che “abbiamo tanti grandissimi campioni, voglio ringraziare Valentino, Jorge e la Yamaha per gli sforzi che hanno fatto e per quello che faranno anche nelle ultime gare”.