Valentino Rossi affetto da jet lag: “Fatico a respirare, non sono al 100%”

Valentino Rossi e Silvano Galbusera
Valentino Rossi e Silvano Galbusera (©Getty Images)

Valentino Rossi si gode la pole position di Motegi, ma la gara di domani sarà tutta in salita, con i big spagnoli che nelle FP4 hanno mostrato un passo gara leggermente superiore. Il Dottore cercherà di agguantare la terza vittoria stagionale e blindare il secondo posto in classifica, nella speranza che il leader di classifica commetta un passo falso che potrebbe riaprire il campionato.

Una pole inattesa se si guarda ai tempi delle prove libere, ma nell’ultima sessione il team ha trovato i giusti aggiornamenti al set-up che hanno fatto la differenza. “Fare la pole è sempre una sensazione speciale, stavolta ancor di più perchè abbiamo faticato durante le prove – ha detto Valentino Rossi in conferenza stampa -. Ieri eravamo un po’ nei guai ma specialmente stamattina ci aspettavamo di migliorare, ma non era sufficiente, ero piuttosto lontano, abbiamo lavorato bene con il team e abbiamo migliorato il bilanciamento della moto nelle FP4 e sono divenuto più ottimista in vista delle qualifiche. La pole è importante per la gara di domani ed è sempre una bella sensazione”.

Ma per mettere a segno una buona gara servirà migliorarsi ancora nel warm-up di domani (02:40 ora italiana) e limare uno o due decimi nei tempi sul giro, al fine di migliorare ulteriormente il passo gara: “Nelle FP4 sono migliorato molto dal punti di vista del passo, pare che Jorge e Marc abbiano qualcosa in più, dobbiamo lavorare bene stanotte e cercare di mettere a posto tutti i dettagli e sperare che domani sia bel tempo, con temperature un po’ più alte che per noi sarebbe meglio”.

Il viaggio dall’Italia al Giappone ha causato il fenomeno del jet lag al campione di Tavullia, una condizione clinica che si verifica quando si attraversano vari fusi orari: “Non sono al 100% perchè quando spingo per molti giri non mi sento al massimo, sono piuttosto malato, fatico a respirare, sono un po’ preoccupato per la gara che è molto lunga e impegnativa, bisogna frenare pesante – ha concluso Valentino Rossi -, ma spero di poter fare un altro passo avanti domani e poi lottare per la vittoria.