Motegi, Danilo Petrucci: “Nelle qualifiche sono stato somaro”

Danilo Petrucci
Danilo Petrucci (©Getty Images)

Danilo Petrucci e Scott Redding partiranno fianco a fianco dalla quarta fila, con una differenza minima: il pilota umbro è riuscito ad accedere direttamente alla Q2, mentre il britannico ha conquistato il secondo posto in Q1 prima di raggiungere il compagno nelle qualifiche per la pole position.

Nel sabato delle qualifiche a Motegi Petrux ha confermato le buone sensazioni delle prove libere girando a buon ritmo e chiudendo le FP3 al decimo posto, anche se nelle Q2 non è riuscito a migliorare il crono ottenuto al primo tentativo di 1’45.728. Scott Redding non accede direttamente alle Q2 per soli dieci millesimi, ma ha conquistato uno dei due posti disponibili nella Q1 e domani partirà dall’11esima posizione in griglia. E sarà l’ennesima sfida tra i due compagni di team per aggiuicarsi una Ducati ufficiale per il prossimo anno.

“Non so se essere contento o meno della giornata di oggi – ha ammesso Danilo Petrucci -. Questa mattina sono caduto rovinando un po’ il lavoro ma alla fine ce l’ho fatta ad entrare in Q2 e questo mi ha permesso di concentrarmi sul passo gara nelle Fp4. In qualifica invece sono stato un somaro: ho iniziato bene e nella seconda run ho cercato di aspettare un pilota veloce da seguire, ho trovato Lorenzo ma ho commesso subito un errore. Vedremo domani cosa succederà ma tutto considerato sono soddisfatto di quello che abbiamo fatto fin qui nel week end”.

“Ero un po’ deluso per non essere andato direttamente in Q2 avendo chiuso le Q1 a soli 10 millesimi da Danilo – ha detto Redding -. Ma alla fine sono soddisfatto perché ieri il gap era davvero largo mentre oggi siamo riusciti a stare molto vicino alla Top 10. Credo che nelle ultime gare le moto ufficiali abbiano fatto passi in avanti notevoli e per questo è sempre più difficile stare davanti, anche vicino alla Top 8. Siamo comunque sulla strada buona e sono fiducioso per domani”.