Germania, proposto addio a benzina e diesel dal 2030

Benzina
Distributore benzina © Getty Images

Addio auto a benzina e diesel, dopo la proposta in Olanda arriva anche quella in Germania. Nei mesi scorsi era arrivata la notizia che il governo olandese aveva intrapreso l’iter per eliminare dal commercio tutte le vetture a combustione interna a partire dal 2025, ricevendo anche l’approvazione dal Parlamento. Un percorso che al momento è ancora all’inizio ma che nei prossimi anni potrebbe ricevere l’approvazione completa destinando ad una vera e propria rivoluzione il mercato delle auto.

Adesso è la Germania che sta cercando di portare avanti lo stesso discorso con la possibilità di chiudere il mercato delle auto a diesel o benzina a partire dal 2030. Una proposta che ha ricevuto al momento l’ok da parte del Bundesrat, il Consiglio federale tedesco, e che, secondo quanto affermato dal quotidiano Der Spiegel ha ricevuto l’appoggio di quasi tutti i partiti.

Con ogni probabilità a dare una spinta decisiva a quella che è stata la proposta presentata sull’abolizione dei carburanti ‘classici’ è stato lo scandalo legato Dieselgate che in Germania sta portando diversi strascichi sia dal punto di vista dell’opinione pubblica che per quello che riguarda l’economica della Wolksvagen e delle maggiori aziende automobilistiche tedesche.

Il movimento tedesco potrebbe dare una svolta sensibile a tutto il mercato europeo considerata l’influenza della Germania sia per quanto riguarda la produzione delle auto e sull’economia europea in generale. Prima di giungere ad una decisione definitiva andranno comunque rivisti diversi aspetti della proposta, andando a considerare quelle che sono al momento le tassazioni alte sulle automobili elettriche, senza contare le migliaia di posti di lavoro che il mercato delle automobili a combustione interna creano.