Yamaha blocca Lorenzo, nessun test Ducati a Jerez

Jorge Lorenzo
Jorge Lorenzo (©Getty Images)

Jorge Lorenzo non salirà in sella alla Ducati in vista dei test di Jerez, dopo il no irremovibile della Movistar Yamaha che gli ha dato via libera solo per il test di Valencia.

A quattro gare dalla fine del Motomondiale, con Marc Marquez che comanda saldamente la classifica in attesa che l’aritmetica lo confermi campione con due o tre giornate di anticipo, i team della MotoGP pianificano i prossimi test per sviluppare le moto del 2017. Yamaha non potrà dire no alla “cessione anticipata” di Jorge Lorenzo a Valencia in Ducati, ma non ha concesso lo stesso trattamento in vista dei test di Jerez in programma il 15 e 16 novembre.

Yamaha costringe Ducati a rinviare i test

I piloti sono sotto contratto fino a fine anno, ma la buona etica vuole che nessuno si opponga a dare via libera ai piloti che cambiano squadra, per consentire loro di familiarizzare con le nuove moto in vista della stagione seguente. A novembre saranno previste due sessioni di test, una a Valencia il 15 e il 16, subito dopo l’ultimo Gran Premio, un’ultima sessione a Jerez il 23 e il 24 (Yamaha girerà invece a Sepang). Ma la Casa di Iwata non concederà a Jorge Lorenzo una seconda opportunità e si è avvalsa del contratto in scadenza il 31 dicembre per impedirgli di salire sulla DesmosediciGP. A questo punto per non sprecare i 5 giorni di test Ducati girerà a Jerez solo con Michele Pirro e rinvierà i lavori al 2017.

Cosa si nasconde dietro il rifiuto Yamaha? Secondo alcuni la scelta potrebbe essere dettata da una sorta di timore nei confronti della Ducati, oppure una ripicca verso il pilota spagnolo che dopo nove anni ha deciso di cambiare casacca…