Jorge Lorenzo: “Mercedes facile da guidare, sensazione incredibile!”

Jorge Lorenzo sulla Mercedes W05
Jorge Lorenzo sulla Mercedes W05 (photoFacebook)

Jorge Lorenzo ha approfittato della pausa nel Motomondiale per girare a Silverstone al volante della Mercedes W05 con cui Lewis Hamilton ha vinto il titolo iridato 2014. Un’opportunità unica resa possibile grazie allo sponsor Monster in comune tra Yamaha e Mercedes che hanno promosso l’evento unico e raro.

Mentre Hamilton era alle prese con le prove libere del Giappone, Lorenzo era a Silverstone per qualche giro a bordo della Mercedes iridata di due anni, la monoposto che ha consentito al pilota inglese di vincere il suo primo Mondiale con il team tedesco. “E’ stata una grande esperienza e un sogno che si avvera – ha detto il pilota Yamaha -. Gli ultimi giorni sono stati molto speciali. Ho avuto l’opportunità di lavorare con i migliori ingegneri in questo sport. Ho guidato una vettura di F2, ho avuto sessioni di test sul simulatore e alla fine mi è stato permesso di guidare l’auto giusta”.

Un sogno che si avvera per Jorge Lorenzo, ricalcando per certi versi le orme di Valentino Rossi, quando in seguito al test con la Ferrari fu quasi sul punto di poter scegliere tra la Formula 1 e la MotoGP. Ma al maiorchino non è mai passato per la mente di mettersi in discussione nel Circus, per lui è stata solo una giornata di divertimento e impegni pubblicitari: “Sono molto contento del tempo sul giro. Gli ingegneri hanno detto che i miei tempi erano veramente competitivi. Ho avuto una macchina spigolosa e più difficile del previsto, ma è andato tutto bene – ha aggiunto lo spagnolo – La vettura era abbastanza facile da guidare, in curva è molto molto veloce e il grip è irreale. Nel primo turno si sente la potenza, ma se ci si abitua ad esso, è simile ad una MotoGP, ma le curve si affrontano in modo diverso. Sono rimasto sorpreso quanto tardi si può frenare e come reagisce la macchina a tutto gas nelle curve veloci”.

Richard Lane, ingegnere della Mercedes AMG Petronas, ha riferito dopo il test con Lorenzo: “E’ stato bello lavorare con Jorge. E’ stato subito pieno di entusiasmo ed era molto felice. Dopo ogni giro ha guardato i dati per trovare le aree in cui poter continuare a migliorare. Si capisce esattamente perché è un campione del mondo su due ruote. Il suo interesse per ogni dettaglio della sua performance è impressionante. Ha anche ricevuto un feedback a bordo ed è migliorato in ogni giro. E’ stata una grande esperienza per noi lavorare con Jorge. Gli auguriamo tutto il meglio per il resto della stagione MotoGP”.

 

L.C.