MotoGP, Valentino Rossi: “La mia prima vittoria? Indimenticabile”

Valentino Rossi
Valentino Rossi (© Getty Images)

Sono trascorsi vent’anni esatti dalla prima vittoria di un Gran Premio a opera di Valentino Rossi. Correva il 1996 e il Pesarese saliva sul gradino più alto del podio dell’Automotodrom di Brno nella classe 125 cc. Da allora molto è cambiato – ma non troppo.

Tra tutte le vittorie messe a segno da Valentino nel corso della sua lunga e spettacolare carriera (il contatore segna 114), quella della Repubblica Ceca anno 1996 è sicuramente per lui la più significativa. Semplicemente perché il primo successo nel Campionato mondiale non si scorda mai. Il Nostro era ancora un adolescente con una folta e riccia chioma e, partito dalla pole position, fu allora protagonista di un avvincente duello con Jorge Martinez e Tomomi Manako.

“Certo che mi ricordo molto bene, perché la prima vittoria GP, naturalmente, è un evento indimenticabile”, ha ammesso Valentino Rossi in una video intervista a MotoGP.com. “Fu stato un weekend fantastico – per così dire, il week-end dei primati per me, perché lì ho conquistato per la prima volta anche la pole position nella Coppa del Mondo”, ha aggiunto. “E naturalmente c’era anche la mia prima vittoria: nessun pilota può dimenticare il primo GP che ha vinto”. Tanto più che ottenere quel successo non fu per niente facile. “E’ stato fantastico portare a casa quella vittoria dopo un grande duello – rimarca il Campione di Tavullia – . Era il mio primo anno della Coppa del Mondo, per cui è stata una grande impresa”.

Anche Martinez ricorda benissimo quella gara: “All’inizio ebbi un problema con il motore… ma per fortuna riuscii a tenere tutto sotto controllo”, racconta il manager oggi 54enne. “Pensai che potevo di vincere la gara perché nel penultimo giro ero in testa. Purtroppo, non è andata così…”. “Il mio rapporto con Martinez non fu molto buono quell’anno – chiude Rossi – . Lottammo fin dalla prima gara, e strenuamente. La logica era: o tutto o niente”. Corsi e ricorsi storici…