Intermot 2016, presentate le Yamaha MT-09 e MT-10 SP

Yamaha MT-09
Yamaha MT-09 (image by Twitter)

La Yamaha ha presentato in occasione del Salone di Intermot 2016 i suoi nuovi gioielli, la Yamaha MT-09 e la MT-10 SP. Due novità che rivoluzionano il concetto di moto per la casa giapponese che ha cambiato radicalmente quelle che sono state le linee guida degli ultimi anni. Dal punto di vista estetico troviamo infatti delle linee più tese e decisamente più aggressive e singolari, che vanno a prendere il posto ad un’estetica sobria e hi-tech alla quale ci eravamo abituati negli ultimi anni.

Non troviamo cambiamenti per quello che è il motore della nuova MT-09, ora Euro4, ma sulla nuova creatura appena svelata a Colonia troviamo importanti novità dal punto di vista tecnico come la frizione antisaltellamento ed il cambio elettronico QSS che consente al guidatore di inserire le marce in una maniera decisamente più rapida senza ricorrere alla frizione.

Quello che cambia in maniera radicale è l’impatto visivo della moto con un’estetica decisamente rivoluzionata. Al posto del singolo faro troviamo due occhi a LED che ricordano, almeno in parte, quanto visto sulla MT-10, mentre le sottili luci diurne situate appena sotto i due LED riportano alla mente la R1. Le prese d’aria tra l’altro sono decisamente più ampie. Diversa la parte posteriore che presenta un telaio di dimensioni ridotte che punta verso l’alto con un faro che chiude la parte finale a LED. La sella è più alta di 5 mm ed è stata disegnata più piatta rispetto alla versione precedente.

Passando ad analizzare la MT-10 SP si ispira molto alla R1-M ed ha sospensioni elettroniche controllate direttamente dalla centralina Suspension Control Unit che elabora i dati provenienti da una serie di sensori posti sulla moto che riescono a capire le condizioni di guida. Una delle più importanti novità dal punto di vista tecnologico è rappresentata dalla strumentazione con display Thin Film Transistor posta su display a coloricapace di regalare una definizione migliore e più chiara rispetto al passato con il guidatore che può scegliere uno sfondo chiaro o scuro a seconda delle condizioni atmosferiche esterne e se si trova in strada di notte o di giorno. Dal punto di vista del colore la MT-10 SP è Silver Blu Carbon con i cerchi blu, mentre il parafango posteriore è nero e gli steli forcella color oro.