F1, Lewis Hamilton: “Deluso per Sepang, ma a Suzuka voglio vincere”

Lewis Hamilton
Lewis Hamilton (©Getty Images)

Grossa la delusione di Lewis Hamilton nel Gran Premio della Malesia. Mentre era in testa il motore della sua Mercedes lo ha lasciato a piedi. Un risultato che ha spianato la strada alla doppietta Red Bull, ma anche a Nico Rosberg.

Il suo compagno di team si è portato a 24 punti di vantaggio nella classifica del campionato piloti F1 2016. Mancano ancora cinque gare alla fine e tutto può ancora succedere. Però è chiaro che, mancando poco, il figlio d’arte cercherà di gestire e non dovrà essere lui per primo ad attaccare e prendere rischi. Questo compito sarà del campione in carica, che già a Suzuka cercherà il riscatto. In Giappone ha vinto negli ultimi due anni e lì sarà un’occasione per tornare al successo. L’unica altra vittoria sul tracciato di proprietà della Honda risale al lontano 2007, anno di esordio in Formula1.

Lewis Hamilton cerca il riscatto a Suzuka

Il pilota inglese ha fatto ben presente qual è il suo pensiero attualmente. Lo ha riportato Marca: “L’ultima settimana è stata una grande delusione. Non solo per me personalmente, ma per tutta la squadra. Ma non serve soffermarsi su questa cosa, è energie negativa. Tutto quello che posso fare è concentrarmi sulla prossima gara. Devo accettare le cose come vengono e fare il miglior lavoro possibile. Non c’è altra scelta possibile e non ho paura di questo”.

E’ un Lewis Hamilton determinato quello che arriverà a Suzuka, desideroso di riscattarsi dalla batosta malese. Siamo sicuri che, senza problemi meccanici, sarà in lotta per la vittoria. Su quanto avvenuto a Sepang ha poi fatto un altro accenno: “I ragazzi stanno soffrendo troppo di quello che è successo e so che lavorano duramente per fare bene la prossima volta. E’ capitato anche di peggio in passato. Comunque, io troverò la forza in dentro di me per tornare a lottare per le prossime cinque gare”.

In Giappone ha la chance di tornare sul gradino più alto del podio: “Amo Suzuka e sono stato veloce lì negli ultimi due anni, quindi spero che la tendenza continuerà”. Ha ben ricordato i successi degli ultimi anni e vorrà fare tris. Nico Rosberg cercherà di arrivargli davanti e potremmo assistere a una bella lotta tra Mercedes. Occhio comunque alla Red Bull e, speriamo, pure alla Ferrari.