MotoGP, Yamaha rivoluziona motore e telaio per il 2017

Valentino Rossi
Valentino Rossi (©Getty Images)

Valentino Rossi dopo Aragon ha suonato il campanello dall’allarme. La Yamaha non vince una gara da Barcellona, dove fu proprio il Dottore a vincere. Sono passati ben sette gran premi di MotoGP.

Se a inizio stagione la M1 sembrava essere la moto più forte del campionato 2016, poi la situazione è cambiata. Il mezzo è assolutamente competitivo tuttora, però nel frattempo soprattutto la Honda ha recuperato terreno. I prossimi appuntamenti a Motegi, Phillip Island, Sepang e Valencia saranno occasioni per tornare al successo. Però ci sarà da lottare, la concorrenza è agguerrita. Oltre a Marc Marquez, ci sono Dani Pedrosa, Maverick Vinales e le Ducati ufficiali.

Yamaha, rivoluzione per tornare a vincere

Da anni il progetto Yamaha sulla M1 subisce progressive evoluzioni che hanno reso la moto vincente. Però probabilmente è arrivata l’ora di effettuare una rivoluzione più radicale. Bisogna far provare componenti diversi ai piloti. Non è un caso che la casa di Iwata abbia programmato un test supplementare, oltre a quello di fine stagione a Valencia. Si svolgerà a Sepang il 23 e il 24 novembre.

Sky Sport spiega che i giapponesi effettueranno novità in merito alla ciclistica per migliorare l’ultima parte della frenata sino a centro curva, ma anche l’agilità nei cambi di direzione. Per approcciare meglio le curve e mantenere qualità in percorrenza serve un telaio rigido che faccia lavorare bene le gomme Michelin. Non è affatto semplice. Yamaha ha presentato due-tre diverse nuove specifiche di telaio, ma senza avere i riscontri aspettati in pista. Serve un progetto nuovo.

E anche per quanto riguarda il motore c’è bisogno di migliorare la potenza, in modo tale che Yamaha non paghi sempre nella velocità di punta rispetto a Ducati e Honda. Per la casa di Iwata, spiega Sky Sport, è arrivato il momento di un supermotore, che abbia anche un esubero di potenza, da imbrigliare poi con una buona messa a punto elettronica. Gli ingegneri giapponesi stanno lavorando e hanno fatto saltare i test di Misano e Aragon sulla moto 2017 perché questa non è pronta. Però ci sarà modo di testarla. Serve uno step importante per tornare a vincere. Valentino Rossi e Maverick Vinales sono fiduciosi per l’anno prossimo.