Formula 1, Raikkonen: “A Suzuka si può sempre sorpassare”

Kimi Raikkonen
Kimi Raikkonen (©Getty Images)

Dopo Singapore e Sepang il Mondiale di Formula 1 si sposta in Giappone, a Suzuka, dove la Scuderia Ferrari ha il dovere morale di riportarsi sul podio e contendere il ruolo di seconda potenza del campionato alla Red Bull. In Malesia la partenza disastro di Sebastian Vettel ha spianato l’ascesa sul podio di Ricciardo e Verstappen e gettato ombre cupe sul team di Maranello, con Kimi Raikkonen che ha tirato fuori il massimo con un quarto posto che ha tanto il sapore di beffa.

Quello di Suzuka sarà un week-end che costringerà anche i tifosi italiani a fare gli straordinari, con partenza alle 7 del mattino su un tracciato unico nel suo genere grazie ad un’inedita conformazione a 8, uno dei più tecnici per la varietà delle curve e tra i più apprezzati dai piloti. Come in Malesia, anche sul circuito giapponese si tornerà a correre con mescole Hard, Medium e Soft; le previsioni meteo sembrano voler annunciare pioggia.

“Non so se è uno dei miei preferiti, ma è un bel circuito – ha dichiarato Kimi Raikkonen a Ferrari.com -. E’ una pista impegnativa dove la macchina deve andare alla perfezione, perché è veloce ed è molto difficile far funzionare tutto come si vuole. A livello di guida è un circuito dove si può spingere perché molto veloce e dove ci sono le possibilità per sorpassare: dipende da quanto si è veloci e da quello che fa chi ti sta davanti, ma c’è sempre una possibilità – ha concluso il pilota finlanedese della Rossa -. Mi piace il cibo locale e ci sono molti appassionati di Formula 1. E’ un posto davvero interessante”.