MotoGP: la Yamaha YZF-R1 firmata da Valentino all’asta di beneficenza

Valentino Rossi
Valentino Rossi (© Getty Images)

Valentino Rossi si conferma campione di solidarietà, oltre che di velocità sui circuiti del Motomondiale. Il Campione di Tavullia ha infatti deciso di mettere allʼasta un’altra moto, la YZF-R1 in livrea da gara Movistar MotoGP. Il ricavato andrà naturalmente in beneficenza.

Dopo l’iniziativa a sostegno dei terremotati, la Yamaha YZF-R1 Movistar MotoGP Replica del Dottore andrà allʼasta di beneficenza a favore di La Gotita Onlus. Non è la prima volta, come i lettori di Tuttomotoriweb ben sanno, che Valentino Rossi si interessa alle iniziative di solidarietà di questʼassociazione, che con il ricavato di questa nuova asta sosterrà alcune comunità di accoglienza boliviane, fornendo quotidianamente assistenza sanitaria, istruzione e altri servizi sociali ai bambini che ne fanno parte. Lʼasta internazionale si svolgerà online e avrà inizio su CharityStars dal prossimo lunedì 10 ottobre, per terminare domenica 30 ottobre 2016. Per partecipare e aggiudicarsi la moto, basta accedere alla pagina web: http://www.charitystars.com/product/yamahapergotita. L’importo base dellʼasta è fissato a 60.000 Euro.

Come accennato, la YZF-R1 avrà la livrea da gara Movistar, numero 46 compreso, e recherà sul cupolino lʼautografo del Pesarese, che consegnerà personalmente la moto al vincitore. Spinta da un 4 cilindri crossplane da 200 CV, la Yamaha da MotoGP è una delle superbike più performanti di sempre. È anche una moto innovativa e super tecnologica, che vanta un sistema di Traction Control/Slide Control che si attiva in base allʼangolo di piega, cui si aggiunge lʼABS potenziato con la funzione Unified Brake System. Quanto allʼiniziativa benefica, la Yamaha aveva sostenuto già nel 2015 i progetti di La Gotita Onlus. Il progetto 2016 va sotto il nome di “Rayito de Sol” e coinvolge i bambini e gli adolescenti di quattro “hogares” boliviani, le comunità di accoglienza. Finanzierà corsi di inglese, musica, canto, botanica e agraria, e parte dei fondi sarà destinata alla realizzazione di un campo da calcio, di una serra e di una nuova “panaderia” e “pasticeria”, con l’avvio dei corsi per i ragazzi portatori di handicap. Chi può non perda l’occasione di compiere un gesto nobile.