F1 GP Malesia: doppietta Red Bull, 3° Rosberg. Out Hamilton e Vettel

F1 GP Malesia Sepang 2016
F1 GP Malesia Sepang 2016 (©Getty Images)

Si è concluso da pochi minuti il Gran Premio di Malesia del campionato di F1 2016. Sul circuito di Sepang a trionfare è stato Daniel Ricciardo in una gara pazza.

Doppietta per la Red Bull, che piazza Max Verstappen in seconda posizione. E adesso la scuderia di Milton Keynes con questo risultato va in fuga per il secondo posto nella classifica costruttori. Terza posizione per Nico Rosberg, toccato da Sebastian Vettel in partenza e finito in fondo. Poi la grande rimonta fino alla zona podio. Il tedesco guadagna nel Mondiale piloti su Lewis Hamilton, ritiratosi per una rottura al motore mentre era primo in solitario. La Ferrari limita i danni arrivando quarta con Kimi Raikkonen. Tanta amarezza per la collisione di Vettel alla prima curva e il conseguente ritiro. Il quattro volte campione del mondo poteva fare una buona corsa. Grande settimo posto per Fernando Alonso, partito dal fondo con la McLaren.

F1 GP Malesia 2016: ordine di arrivo a Sepang

1. Daniel Ricciardo Red Bull 01.39.853 56
2. Max Verstappen Red Bull  +2″443
3. Nico Rosberg Mercedes  +25″516
4. Kimi Raikkonen Ferrari  +30″112
5. Valtteri Bottas Williams  +61″412
6. Sergio Perez Force India  +57″433
7. Fernando Alonso McLaren  +64″705
8. Nico Hulkenberg Force India  +71″514
9. Jenson Button McLaren  +78″158
10. Jolyon Palmer Renault +88″737
11. Carlos Sainz Toro Rosso +90″869
12. Marcus Ericsson Sauber  +1 giro
13. Felipe Massa Williams  +1 giro
14. Daniil Kvyat Toro Rosso +1 giro
15. Pascal Wehrlein Manor +1 giro
16. Esteban Ocon Manor  +1 giro

F1 GP Malesia 2016: racconto della gara di Sepang

1/56 – In partenza scatta bene Vettel, che però ha un contatto con Rosberg e rompe la sospensione anteriore. Il pilota Ferrari si ritira, mentre quello Mercedes perde tantissime posizioni e finisce in fondo al gruppo. Hamilton mantiene la prima posizione, davanti a Ricciardo. Perez si porta in terza

2/56 – Virtual safety-car

3/56 – Verstappen passa Perez ed è terzo, quinto Raikkonen. Hamilton prova ad allungare su Ricciardo in testa.

4/56 – Raikkonen supera Perez e si posiziona 4°. Intanto Ricciardo è vicino a Hamilton dopo un giro record. Alonso è 10° dopo essere partito dal fondo. Il compagno Button, invece, è 6°, davanti a Hulkenberg, Bottas. E Rosberg è 14° intanto.

5/56 – Perez nel team-radio dice che Verstappen ha superato in regime di virtual safety car, sarebbe irregolare.

6/56 – Hamilton precede di circa 1″5 Ricciardo, che non molla e non perde troppo contatto dal leader della corsa. Problemi di surriscaldamento per la Ferrari di Raikkonen.

7/56 – Alonso è 9°, dopo aver passato Grosjean. Rosberg ha recuperato ancora ed è 13°.

9/56 – Vettel sotto investigazione per aver provocato l’incidente alla prima curva. Si ritira Grosjean, finito nella ghiaia per probabili problemi ai freni. Altra virtual safety-car. Rosberg (hard) rientra ai box per cambiare gomme, stessa scelta fatta da Verstappen (soft) e Perez.

11/56 – Rosberg con gomma dura hard passa Hulkenberg e Nasr, è 12°. Adesso punta Button.

12/56 – Hamilton va forte in testa, ha 3″ su Ricciardo e circa 7 su Raikkonen. Rosberg ha passato Button, è 11°. Poi supera anche Palmer ed entra in zona punti.

13/56 – Hamilton, Ricciardo e Raikkonen sono ancora su gomma soft e non rientrano ai box.

14/56 – Il leader della gara cerca di guadagnare su Verstappen, che è quarto ma ha già cambiato pneumatici. Però il figlio d’arte con gomme fresche risponde ai tempi di Hamilton.

15/56 – La top 10 è Hamilton, Ricciardo, Raikkonen, Verstappen, Bottas, Sainz, Ericsson, Rosberg, Perez, Button.

16/56 – Hamilton ha quasi 17″ di vantaggio su Verstappen, che va veloce. E questi secondi non bastano per rientrare davanti al pilota Red Bull dopo il pit stop, ne servirebbero 24.

17/56 – Alonso è 12° e pronto ad andare all’attacco di Hulkenberg. Gran gara dello spagnolo con una McLaren migliorata, che infatti piazza Button al 10° posto.

18/56 – Rosberg supera Ericsson ed è 7°. Ora va all’inseguimento di Sainz, distante pochi secondi.

19/56 – Verstappen è a 2″9 da Raikkonen e circa 15 dal leader Hamilton. Intanto Rosberg ha passato anche Sainz ed è 6°. Ora ha Bottas a cui pensare.

20/56 – Verstappen si avvicina a Raikkonen, il gap è di 1″ e scende. Al termine del giro rientrano Hamilton e Kimi, gomma dura per entrambi.

21/56 – Rosberg ha superato Bottas e si ritrova Raikkonen davanti di poco più di 1″. Rientra Ricciardo a fine giro, gomma hard. Verstappen leader della corsa.

23/56 – I primi 10 sono Verstappen, Hamilton, Ricciardo, Raikkonen, Rosberg, Bottas, Perez, Button, Hulkenberg e Alonso.

24/56 – La gomma dura non sembra fare così tanto la differenza e Verstappen con la soft usata da prima gira praticamente allo stesso livello. Hamilton è a circa 6″7 dal rivale della Red Bull.

26/56 – Hamilton sta spingendo e probabilmente farà un altro pit stop più avanti. il distacco da Verstappen è sceso a poco più di 6″. Ricciardo è lontano 16″ e Raikkonen 25″ dalla vetta.

27/56 – Verstappen rientra e monta le hard. Torna in pista davanti a Raikkonen e Rosberg. L’olandese si lancia all’inseguimento di Ricciardo e Hamilton. Pure Alonso è rientrato, cambiando la hard con la soft. Era 10°, rientra 12°.

30/56 – Hamilton spinge molto in testa, ha oltre 12″ su Ricciardo e circa 17 su Verstappen.

31/56 – Raikkonen migliora i suoi tempi e ha circa 3″ su Rosberg.

32/56 – Giri record per Hamilton, che vuole accumulare il più possibile su Verstappen e Ricciardo. Rientra Rosberg, che monta altre hard. Torna in pista 6°, dietro a Perez.

33/56 – Raikkonen ha effettuato un pit-stop ulteriore, montando ancora pneumatico hard e si ritrova davanti a Rosberg. Circa 1″5 tra i due.

34/56 – Verstappen è a meno di 3″ da Ricciardo. Hamilton continua a guadagnare per avere sufficiente gap per uscire davanti all’olandese. Però sono solo 19 i secondi di distanza, non bastano. Probabile che il sorpasso l’inglese debba farlo in pista dopo il rientro.

35/56 – Perez si è fermato e pertanto Raikkonen è quarto, con Rosberg a poca distanza.

36/56 – La top 10 è: Hamilton, Ricciardo, Verstappen, Raikkonen, Rosberg, Button, Bottas, Perez, Alonso e Hulkenberg.

37/56 – Rosberg è vicinissimo a Raikkonen e studia il sorpasso. Hamilton ha 18″ su Ricciardo e 20″ su Verstappen.

38/56 – Sorpasso deciso di Rosberg su Raikkonen. Lieve contatto trai i due. Adesso il tedesco è quarto.

39/56 – Hamilton ha oltre 21″ su Ricciardo, che lotta ruota a ruota con Verstappen. Il duello Red Bull avvantaggia il leader della corsa.

41/56 – Colpo di scena! Prende fuoco la Mercedes di Hamilton! Si rompe il motore della monoposto. Virtual safety car. Raikkonen rientra ai box per montare le soft. Sfrutta la virtual safety car. Tutte e due le Red Bull rientrano e certamente Verstappen dovrà aspettare Ricciardo prima di cambiare gomme. Entrambi soft. Pure Rosberg rientra e monta soft.

42/56 – Le Red Bull sono davanti e possono fare doppietta, terzo Rosberg e quarto Raikkonen. La mossa della Ferrari ha avuto la pronta risposta degli avversari.

43/56 – Penalità da 10″ per Rosberg, a causa del contatto con Raikkonen durante il sorpasso. Il tedesco deve spingere per tenersi il podio, che altrimenti andrebbe al ferrarista.

44/56 – Il gap tra Rosberg e Raikkonen è di 8″. Il pilota Mercedes continua a fare giri record.

45/56 – Ricciardo ha 1″6 su Verstappen.

46/56 – Top 10: Ricciardo, Verstappen, Rosberg, Raikkonen, Bottas, Perez, Alonso, Hulkenberg, Button, Palmer.

47/56 – Raikkonen è a circa 9″ da Rosberg e tenendosi sotto i 10 conquisterebbe il podio.

48/56 – Ricciardo ha 1″7 su Verstappen, mentre Rosberg ne ha 9″3 su Raikkonen.

50/56 – Verstappen si porta 1″2 sul compagno. Rosberg guadagna su Raikkonen, anche se resta sotto i 10″.

51/56 – Rosberg ha portato il vantaggio sopra i 10″ e quindi manterrebbe la terza posizione.

52/56 – Verstappen non molla, ma non riesce ancora a portare il distacco sotto il secondo per poter usare il DRS. Rosberg continua a prendere margine su Raikkonen.

54/56 – Ricciardo, dopo aver amministrato, riesce ad allungare sul compagno.

56/56 – Ricciardo giunge primo sul traguardo, davanti a Verstappen. Doppietta Red Bull. Terzo posto per Rosberg, il quale può esultare viste come si erano messe le cose. Chiude quarto Raikkonen con l’unica Ferrari rimasta in pista. Da segnalare l’ottimo settimo posto di Alonso su McLaren.

 

Matteo Bellan