Lapo Elkann: “MotoGP nettamente più spettacolare della F1”

Lapo Elkann (Getty Images)
Lapo Elkann (©Getty Images)

La Formula1 è da anni uno sport molto criticato. La mancanza di spettacolarità pesa fortemente nei giudizi. Gare interessanti a volte ci sono, però il regolamento non sembra adatto a garantire interesse attorno alla competizione.

In questi anni diverse volte le regole sono cambiate, però la situazione non è migliorata. Per il 2017 sono previsti ulteriori cambiamenti e si attende di capire se ci sarà una parziale svolta. Tutti si augurano di vedere una F1 più frizzante, con più sorpassi e maggiore lotta in pista. I duelli per le prime posizioni sono stati spesso scarsi, anche perché la Mercedes ha monopolizzato praticamente gli ultimi tre anni. Sta anche alle altre scuderie lavorare per ridurre il gap. Ferrari e Red Bull in primis, ma anche McLaren.

Lapo Elkann su F1 e MotoGP

Intanto Lapo Elkann dallo show-room della BMW a Parigi ha commentato la situazione: «In Formula 1 ci vorrebbero più energia – riporta Tuttosport -, più vitalità. Bisognerebbe dare più inventiva a chi guida. Sarebbe di stimolo a tutti, al pubblico e anche alle squadre. Oggi la spettacolarità della MotoGP è nettamente superiore. Ricette? Ce ne possono essere tante, non spetta a me indicare quali strade seguire. Bisogna stilare dei piani a 360 gradi». Anche il rampollo della famiglia Agnelli evoca nuovi cambiamenti nella F1 per garantire uno spettacolo superiore a quello che si vede in questi anni. E fa l’esempio della MotoGP, dove certamente l’interesse per le gare è maggiore.

Va detto che nella classe regina del Motomondiale c’è un grande personaggio come Valentino Rossi che cattura l’attenzione. In Formula1 non ci sono star del genere. L’unico pilota un po’ fuori dagli schemi è Lewis Hamilton, che è noto pure per le sue ‘scorribande’ fuori pista. Dato che è stato spesso al centro delle cronache di gossip e frequenta ambienti da vip. La maggioranza dei suoi colleghi conduce una vita più riservata. Questo aspetto era stato fatto notare pure da Bernie Ecclestone tempo addietro. Manca qualcuno che accentri l’interesse.

Ovviamente sarebbe di aiuto un recupero di competitività da parte di Ferrari e Red Bull. Se le due scuderie raggiungessero la Mercedes, avremmo una bella lotta in pista. Anche perché sarebbero coinvolti piloti dalle indubbie qualità. Avere Lewis Hamilton, Nico Rosberg, Sebastian Vettel, Kimi Raikkonen, Max Verstappen e Daniel Ricciardo come potenziali vincitori ogni week-end sarebbe fantastico. Vedremo se l’auspicio di Lapo Elkann sulla F1 si tradurrà in realtà.