F1 Sepang, Sebastian Vettel sogna la vittoria

Sebastian Vettel a Sepang
Sebastian Vettel a Sepang (©Getty Images)

Sebastian Vettel chiude il venerdì di prove libere del GP della Malesia al terzo posto, sempre alle spalle delle Mercedes, ma con un ottimo passo gara che lascia ben sperare in vista delle gara. Sarà una sfida alla miglior strategia di pneumatici e per tentare l’assalto alla vittoria servirà essere impeccabili e un pizzico di fortuna.

Le prime due sessioni di prove mostrano una Ferrari caparbiamente alle spalle delle Frecce d’Argento, a sei decimi dall’astronave di Lewis Hamilton, ma potrebbe far meglio. “E’ andata abbastanza bene. Non abbiamo avuto problemi con la macchina e siamo riusciti a provare alcuni aggiornamenti. La macchina dà buone sensazioni ma possiamo fare di più”, ha dichiarato il pilota tedesco. Il nuovo asfalto sembra garantire maggiore aderenza, ma siamo solo al venerdì e sarebbe da stolti pensare con ottimismo. “La Mercedes sembra ancora molto forte, sia nei giri veloci che sulla distanza. Quanto a noi, siamo contenti per le sequenze brevi, ma ancora non sappiamo molto di quanto hanno fatto gli altri in simulazione gara”.

Eppure Sebastian Vettel azzarda un mezzo pronostico: “Siamo realistici circa i nostri obiettivi. Ma io credo in linea di principio che siamo in grado di vincere. A tale scopo, tuttavia, dobbiamo riuscire ad ottenere maggiori informazioni dalla macchina. E poi tutto deve funzionare al meglio nel Gran Premio. Possiamo vincere e possiamo imparare molto per la stagione 2017. Anche la vettura del prossimo anno ha quattro ruote”.

Kimi Raikkonen non è soddisfatto

Non sembra particolarmente soddisfatto Kimi Raikkonen che ha chiuso le prove libere 2 a Sepang in quarta piazza: “Penso che sia stata una giornata abbastanza disordinato e non molto regolare per tutti. Non abbiamo avuto un buon feeling per tutto il giorno e sono sicuro che possiamo migliorare domani – ha detto il finlandese -. Sono sorpreso di quanto siano decenti i tempi sul giro nonostante la sensazione fosse lontano da quella che voglio”.

Iceman promuove il nuovo asfalto che garantisce più grip: “Il nuovo asfalto è abbastanza simile al vecchio, ma è più liscio e c’è più aderenza. Non ho visto quello che hanno fatto gli altri, ero concentrato sul mio programma. Ora abbiamo bisogno di sederci assieme e analizzare i dati: c’è del lavoro da fare, ma sono sicuro – ha concluso Raikkonen – che per domani possiamo migliorare”.