F1 Sepang, Hamilton: “Buona giornata”. Rosberg: “Curva 15 interessante”

Lewis Hamilton
Lewis Hamilton (©Getty Images)

Il venerdì di prove libere si chiude con Lewis Hamilton al comando, il campione in carica che insegue il compagno di scuderia. Ma è solo la prima giornata del GP della Malesia e il week-end è ancora lungo per trarre bilanci.

L’anglocaraibico finora può solo lamentarsi del tira e molla della dea bendata che a suo dire avrebbe favorito in misura maggiore Nico Rosberg, ma quando si lotta ad armi pari con un solo avversario diretto la buona sorte può fare la differenza.  “Sono tanti i fattori esterni che hanno penalizzato i miei risultati. Ci sono numerose ragioni per cui ora sto nella mia situazione. Posso solo sperare che nelle ultime sei gare la fortuna sia più equilibrata”.

Lewis Hamilton dopo la seconda sessione di prove libere a Sepang è visibilmente soddisfatto, è partito con il piede giusto e ha messo il tedesco alle spalle, ma solo per il momento. Tutto dipenderà dalla strategia delle gomme che mai come su questo circuito può rivelarsi l’asso nella manica per la vittoria: “E ‘stata una buona giornata, abbiamo trovato una buona base su cui costruire il resto del week-end. Non ci sono problemi e siamo stati in grado di completare il programma previsto in entrambe le sessioni”. Ma solo al termine delle qualifiche forse avremo le idee più chiare sui pneumatici, visto che sia le gomme soft sia le medium sia le hard hanno dato buoni risultati.

Alle spalle Nico Rosberg fa sentire il fiato sul collo, potrebbe essere una gara all’inseguimento, ma guai a farsi sorprendere da una Ferrari e perdere punti preziosi in classifica piloti: “Il nuovo asfalto è molto piacevole da guidare. Non è facile trovare la linea migliore, ma il rivestimento ha una buona aderenza. E’ sempre difficile trovare la messa a punto, se si dispone di un asfalto fresco e sconosciuto, ma penso che siamo sulla strada giusta. La curva 15 è davvero interessante. Se si vuole sorpassare un avversario è possibile scegliere diverse linee. Penso che siamo possibili più sorpassi rispetto al passato. Per quanto riguarda la resistenza delle gomme anche la mescola morbida ha tenuto abbastanza bene. Non mi aspetto sorprese. Siamo obbligati dal regolamento ad utilizzare in gara la miscela più dura almeno una volta, ma per il resto non dovrebbero esserci problemi”.