Sebastian Vettel: “Vincere a Sepang sensazione fantastica!”

Sebastian Vettel
Sebastian Vettel (©Getty Images)

Sebastian Vettel ritorna al Sepang International Circuit con in mente la vittoria dell’anno scorso, la prima delle tre della stagione 2015. Ma in questo Mondiale di Formula 1 il tedesco non è ancora riuscito ad agguantare il gradino più alto del podio, segno evidente che il gap sembra lievitato piuttosto che dimezzato, come si preannunciava in inverno.

Il Gran Premio della Malesia potrebbe essere l’occasione buona per regalare un sorriso alla Ferrari. Sei podi in quindici gare per il quattro volte campione del mondo non sono che un magro premio di consolazione, ma quando davanti ci sono delle Mercedes che hanno letteralmente una marcia in più ogni sforzo sembra diventare vano, non resta che attendere il prossimo regolamento e intanto dare sempre il massimo per ottenere il minimo nelle sei gare restanti.

Provaci ancora Seb!

Il circuito malesiano è uno dei tracciati più tecnici della Formula 1, costituito da lunghi rettilinei e curve strette e difficili, terreno ideale per i duelli in pista. Si aggiunga l’imprevedibilità delle condizioni meteo, tra improvvise piogge, caldo afoso e alti tassi di umidità che metteranno a dura prova i piloti.

“Normalmente il GP della Malesia è la gara più calda della stagione – ha dichiarato Sebastian Vettel su Ferrari.com -. Lo scorso anno siamo andati bene e quest’anno cercheremo di fare lo stesso. Senza dubbio la prima vittoria con la Ferrari è stata particolarmente emozionante. Abbiamo fatto una bella gara e, dopo, passato una serata fantastica. Ho dei bei ricordi e non vedo l’ora di tornare su quella pista. Credo sia un circuito molto impegnativo, ci sono diverse curve ad alta velocità. E’ difficile anche per le gomme perché di solito fa molto caldo e, durante la gara, la possibilità di pioggia è sempre molto alta. Piove quasi ogni giorno. Non è facile far andare tutto bene, ma se ci si riesce è fantastico. E’ uno di quei circuiti che ti mette a dura prova. Ma se riesci superare le difficoltà, allora è una sensazione bellissima. L’abbiamo provata l’anno scorso – ha concluso il pilota Ferrari – e ovviamente l’obiettivo è di provarla ancora”.