NextEV lancia la Hypercar da 1,2 milioni di euro

(foto dal Web)
(foto dal Web)

Da un po’ di tempo a questa parte le auto elettriche continuano a spuntare come funghi, persino nel segmento delle supercar. L’ultima novità su questo fronte è un modello di NextEV (nome top secret) anticipato a luglio e ora pronto a mostrarsi nel teaser.

Forte della vittoria nel campionato di Formula E con Nelson Piquet Jr. due stagioni fa, la start-up cinese NextEV è in procinto di mostrare il suo nuovo concept di supercar elettrica che debutterà il prossimo novembre. L’auto, la cui messa in produzione è prevista subito dopo il lancio in edizione limitata, sfida il mondo delle “super-termiche” avvicinandosi molto a modelli come la Koenigsegg Regera e ai suoi 1.500 cavalli.

Grazie a 1.000 kW aprigionati dai motori elettrici, l’equivalente di 1.360 CV, il concept senza nome di NextEV può infatti schizzare da 0 a 100 km/h in meno di 3 secondi e sarà dotato di una coppia da far paura. Il teaser ci mostra le sue linee taglienti e muscolose, spezzate dal parabrezza a boomerang che rappresenta un pezzo unico e include anche i finestrini laterali: proprio uno dei tratti distintivi di Koenigsegg. Completano la dotazione le portiere ad ali di gabbiano e l’assenza degli specchietti, in questo caso sostituiti dalle videocamere.

Le prestazioni saranno dunque in linea con (se non superiori a) quelle di hypercar ben note ai lettori di Tuttomotoriweb quali LaFerrari, McLaren P1 e Porsche 918 Spyder, rispetto alle quali anche il prezzo sarà simile: si parla di un milione di sterline, circa 1.200.000 euro al cambio attuale. La vettura nasce dopo due anni di intenso sviluppo nel centro NextEV di Monaco di Baviera, mentre la produzione avverrà in una struttura nuova di zecca nel Regno Unito.

NextEV, fondata nel 2014 dal miliardario cinese magnate di internet William Li e da Martin Leach (ex boss di Ford Europa) si articola in tre rami in stretta collaborazione tra loro – technology division, racing division e supercar division: la nuova hypercar sarà l’estrema sintesi dell’esperienza in pista e, soprattutto, farà tesoro degli errori commessi durante l’attuale stagione nell’obiettivo di presentarsi come un’auto leggera e performante, sia tecnicamente sia aerodinamicamente.