Yamaha YART: l’R1 per appassionati con velleità pistaiole

photo Facebook
photo Facebook

La Yamaha YART, attesissima R1 per la pista con specifiche Endurance prodotta (su richiesta) dalla squadra austriaca del mondiale, è ora in vendita a un prezzo di poco superiore a quello della versione di serie.

Il segreto di questo esemplare sta tutto nel nome: YART è infatti acronimo di Yamaha Austria Racing Team, vale a dire la squadra dei Tre Diapason che corre nel mondiale Endurance con supporto ufficiale. La R1M allestita dalla Casa giapponese è una delle più forti del Campionato, anche se in questa stagione 2016 non è stata molto fortunata, rimediando un sesto posto finale nella classifica generale. Sta di fatto, però, che la squadra offre ora ai semplici appassionati con velleità “pistaiole” la possibilità di sentirsi un po’ più piloti…

La versione track day della R1, equipaggiata con specifiche Endurance standard pur mantenendo una configurazione vicina all’originale, si potrà acquistare direttamente dalle officine austriache. Al “pacchetto” originario della superbike di Iwata (già abbastanza fornito: 4 cilindri fronte marcia Crossplane da 998 cc e 200 CV, sviluppato con tecnologie derivate da Yamaha YZR-M1), il costruttore aggiunge kit YEC di modifica al motore, sospensioni Ohlins, impianto di scarico Akrapovic sviluppato appositamente per YART e molti altri particolari come leve, pedane e comandi regolabili. Anche le carene, completamente in carbonio (non verniciate, quindi con la nuda fibra), saranno ovviamente all’altezza della moto da gara. Da segnalare anche il serbatoio è in alluminio, bellissimo con la finitura “spazzolata”.

Il prezzo della Yamaha YART è ancora approssimativo, ma relativamente accessibile: “circa 25.000 euro” (a fronte degli oltre 23.000 euro necessari per una R1M e dei quasi 26.000 euro richiesti per l’ottima – ma sicuramente meno grintosa – Ducati 1299 S). Chi vuole e può, si metta direttamente in contatto con YART alla mail [email protected] I tempi di realizzazione e di consegna non sono ancora noti, ma trattandosi di una lavorazione artigianale non saranno certo fulminei- di sicuro non inferiori alla settimana. Poi fateci sapere…