Jorge Lorenzo: “Lo squalo ha mangiato un uomo”

Jorge Lorenzo
Jorge Lorenzo ad Aragon (©Getty Images)

Fino al warm-up Jorge Lorenzo sembrava impossibilitato a lottare per il podio, ma in gara sembra aver trovato il giusto feeling con le gomme e ha chiuso il GP di Aragon al secondo posto, davanti al compagno di squadra Valentino Rossi: “Lo squalo ha mangiato un uomo”, ha detto il maiorchino riferendosi al suo casco.

Ogni gara sembra una sorpresa per lo spagnolo della Movistar Yamaha che, dopo aver iniziato alla grande il Mondiale MotoGP 2016, si è perso nei meandri della pioggia e delle gomme Michelin dal GP di Catalunya in poi. Due podi nelle ultime due gare, qualcosa sembra essersi sbloccato per il futuro pilota della Ducati e adesso restano quattro gare per aggiudicarsi il titolo di vice-campione del mondo.

“La verità è che a volte le gare, soprattutto quest’anno, riservano sempre una sorpresa – ha detto al quotidiano spagnolo ‘AS’ -. Misano è stato il contrario, mi aspettavo un po’ più di lotta per la vittoria, qui mi aspettavo di finire molto indietro al vincitore, in sesta o settima posizione. Ma alla fine qualcosa di negativo ha portato qualcosa di positivo e la caduta nel warm up ci ha suggerito di controllare il pneumatico duro nel giro di riscaldamento. Alla fine è andata molto bene”.

Un secondo posto che Jorge Lorenzo considera quasi una vittoria visto che i pronostici suggerivano di vederlo tagliare il traguardo in sesta o settima posizione. Inoltre ha finito la gara davanti a Rossi… “Nella prima parte di gara è stato molto veloce, ma per fortuna con il serbatoio vuoto ho preso sia Maverick che Rossi. Poi ho sfruttato il suo errore nell’ultima frenata”.

A quattro gare dalla fine della stagione il titolo iridato sembra ormai assegnato al rivale della Honda, ma resta in gioco il secondo posto, una bella soddisfazione prima di lasciare la Yamaha per tentare la nuova avventura con Ducati: “Il Campionato è quasi deciso – ha concluso il maiorchino -. Marc dovrebbe essere molto sfortunato per perdere”.