Valentino Rossi: “Io in MotoGP dopo il 2018? Dipenderà dai risultati”

Valentino Rossi
Valentino Rossi (©Getty Images)

Valentino Rossi apre all’idea di continuare a correre in MotoGP anche dopo il 2018. L’ipotesi era stata lanciata ieri da Silvano Galbusera, il quale aveva spiegato di vedere il suo pilota ancora molto competitivo e motivato. Il Dottore ha oggi lasciato intendere di essere d’accordo con lui, aggiungendo: “Dovrò pensarci bene, ma dipenderà molto dai risultati”.

Il futuro di Valentino Rossi di qui al 2018, motociclisticamente parlando, è già scritto. Ma c’è già chi ha cominciato a pensare e guardare anche oltre. A partire dal suo capotecnico Silvano Galbusera, che ha sottolineato quanto il Pesarese sia ancora competitivo e motivato, sottolineando che un suo addio alla classe regina tra due anni sarebbe quasi un peccato. Sull’argomento è stato interpellato, subito dopo la conferenza stampa di Aragon, anche il diretto interessato. E dal Dottore è arrivata una netta apertura in questo senso: “Sono assolutamente d’accordo con lui. Io sono già in paranoia pensando che alla fine del 2018 mi tocca a smettere”.

Ogni cosa a suo tempo, ovviamente. C’è ancora da finire il 2016 e poi altri due anni di impegni nel Circus per il Campione di Tavullia. Se però i risultati continueranno ad essere questi, l’idea di un prosieguo in classe regina potrebbe anche stuzzicarlo: “Mi piace molto avere un progetto a lungo termine, quest’anno, l’anno prossimo e quello ancora dopo – ha fatto sapere Rossi – . Poi nel 2018 dovrò pensarci bene e decidere cosa fare. Dipenderà molto dai risultati”.

Viene subito alla mente l’esempio di Francesco Totti in Serie A: il campionissimo romano si è posto l’obiettivo di continuare a fare la differenza anche dopo aver tagliato il traguardo dei 40 anni, e Valentino sembra seriamente intenzionato a seguire le sue orme: “E’ un po’ imbarazzante pensare di continuare a correre anche dopo i 40 anni, ma ci dovrò pensare”, ha concluso il fuoriclasse della Yamaha.