MotoGP Aragon, Jorge Lorenzo: “Titolo a Marquez. Rossi? Io fortunato”

Jorge Lorenzo
Jorge Lorenzo (©Getty Images)

Jorge Lorenzo sorprendente oggi nel Gran Premio di Aragon. Sembrava faticare sul passo gara, invece è riuscito ad arrivare secondo.

Il campione del mondo in carica MotoGP è riuscito ad avere la meglio su Valentino Rossi, il quale al penultimo giro ha sbagliato durante la lotta e ha consegnato definitivamente la posizione al compagno-rivale. Ottima la performance dello spagnolo, comunque. Bravo ad avere la meglio prima su un arrembante Maverick Vinales, pure lui protagonista di un errore, e poi sul Dottore. Ottimo il suo recupero. Non ci si aspettava un rendimento del genere da lui, che aveva manifestato di avere grandi problemi di ritmo fino al warm-up. Invece oggi ha sorpreso tutti e ha conquistato un ottimo piazzamento sul podio, dietro a un imprendibile Marc Marquez.

Aragon GP: Jorge Lorenzo commenta la gara

E Jorge Lorenzo nel post-gara è intervenuto ai microfoni di Sky Sport per commentare la gara. Queste le sue parole: “La caduta mi ha fatto scegliere la gomma dura. Mi sono sentito molto bene. Valentino aveva un passo migliore a inizio gara e mi ha passato, poi lui ha subito il calo della gomma e io ho mantenuto un buon ritmo. Quando l’ho superato, lui si è attaccato dietro e se non avesse fatto l’errore in quella stacca, sicuramente sarebbe stata una battaglia all’ultima curva, perché lui non mollava. Sono stato fortunato che ha fatto questo errore e mi ha ‘lasciato’ la seconda posizione libera”.

Lo spagnolo ha proseguito così la sua analisi personale: “Oggi la moto era più stabile e aveva maggiore trazione rispetto a ieri. E’ andata molto bene. Pensavo di finire sesto o settimo in gara. Oggi Marquez in accelerazione non era fortissimo, ma lo era in staccata e lì recuperava”. Infine a Jorge Lorenzo viene chiesto della lotta nel Mondiale: “Marquez deve essere sfortunato per non vincere il titolo. E’ come se lo avesse già. Tra me e Rossi ci sono solo 14 punti e ce ne sono tanti in gioco ancora. Se finiamo davanti a Valentino nelle ultime gare ce la posso fare, ma sarà difficile. Lui è in grande forma e siamo abbastanza alla pari normalmente”.