Marc Marquez: “Pedrosa a Misano mi ha aiutato battendo Rossi”

Marc Marquez
Marc Marquez (©Getty Images)

Marc Marquez arriva al Gran Premio di Aragon sempre da leader del campionato MotoGP. Ha 43 punti di vantaggio su Valentino Rossi e 61 su Jorge Lorenzo.

Il pilota della Honda è molto vicino alla conquistare del suo terzo titolo nella classe regina del Motomondiale. Ma non deve deconcentrarsi e pensare che sia già fatta. Sarebbe un errore, anche se è normale pensare che dall’esterno che i giochi siano chiusi. Nelle corse a volte basta un ritiro per cambiare lo scenario e il campione di Cervera vuole scongiurare tutto ciò.

Nella conferenza stampa piloti di oggi si è così espresso: “Nelle ultime gare per alcune situazioni abbiamo faticato e non siamo stati i più veloci, ma non abbiamo perso troppi punti. Arrivo qui ad Aragon con 43 punti di vantaggio, cercheremo di gestire bene e spingere dall’inizio, perché questa è una delle mie piste preferite. Ma sappiamo che entrambi i piloti Yamaha sono a un buon livello. Però sono contento di questa situazione e proverò a continuare allo stesso modo”.

Marc Marquez successivamente ha parlato del suo atteggiamento in pista: “Si vuole sempre spingere e vincere, ma a volte bisogna rendersi conto che non è possibile. Come è successo a Misano, dove ho spinto all’inizio riuscendo ad essere il più veloce per qualche giro ma poi ho faticato troppo con la gomma anteriore. Ho avuto degli avvertimenti dalla moto e ho detto ‘basta così’, mi sono accontentato del quarto posto. Per fortuna Pedrosa a Misano mi ha aiutato vincendo la gara, così Valentino ha recuperato solo 7 punti. Quindi sono contento del risultato finale, anche se ad Aragon ora cercherò di cambiare le cose e salire almeno sul podio”.

Dopo il leader del campionato è intervenuto anche Dani Pedrosa, compagno di box vincitore a Misano: “Vincere una gara è una sensazione grandiosa, soprattutto dopo una serie di gare negative. Questa pista mi piace e mi sono sempre trovato bene qui. Non vedo l’ora che cominci il week-end. Però bisogna restare concentrati. L’ultima gara è andato tutto bene, tranne le qualifiche, in cui non mi trovo a mio agio. Non so perché vada così, ma serve lavorare per migliorare”.