MotoGP: dietrofront Yamaha, cancellato il test di Aragon

Le Yamaha YZR-M1 (©Getty Images)
Le Yamaha YZR-M1 (©Getty Images)

Repsol Honda martedì parteciperà ad una giornata di test privati al Motorland Aragon, mentre Yamaha ha deciso di rinviare la giornata di prove dopo l’ultima gara di Valencia.

Il Motomondiale sbarca ad Aragon dove assisteremo ancora una volta alla sfida tra Marc Marquez e Valentino Rossi per il titolo iridato, con Jorge Lorenzo pronto ad approfittare di un passo falso per guadagnare il titolo di vice campione del mondo. La Honda resterà sul tracciato spagnolo fino a martedì per provare la nuova RC213V del prossimo anno, ma Yamaha ha dato forfait per motivi ‘strategici’.

Yamaha, test rinviato per strategia gomme

Lunedì 26 settembre al Motorland Aragon gireranno i team di Moto2 e Moto3, martedì sarà il turno del team ufficiale Repsol Honda che schiererà i suoi due alfieri Marc Marquez e Dani Pedrosa per testare un prototipo della moto del prossimo anno e proseguire lo sviluppo del nuovo motore che la Casa nipponica sta allestendo. Inizialmente a questi test avrebbe dovuto partecipare anche Movistar Yamaha, ma da qualche giorni ha deciso di rinunciare rinviando il lavoro al dopo Valencia, ultima tappa stagionale prima della lunga pausa invernale.

A influire sulle scelte della Casa di Iwata l’introduzione delle nuove gomme Michelin che ha cambiato il programma dei costruttori, che preferiscono attendere scelte più chiare circa i pneumatici del 2017, così da evitare di provare le future moto con pneumatici che poi saranno diversi. Una scelta tattica cui HRC ha preferito non aderire per evitare di incappare nei problemi che hanno infastidito Marquez e Pedrosa con l’attuale specifica di motore. D’altronde le big hanno un occhio puntato su questo finale di Mondiale e un altro al prossimo campionato. Per vincere un titolo iridato bisogna largamente anticipare i tempi e gli avversari, Honda e Yamaha lo sanno sin troppo bene…