MotoGP Aragon, Rossi: “Darò il massimo”. Lorenzo: “Impaziente di lottare”

Jorge Lorenzo e Valentino Rossi
Jorge Lorenzo e Valentino Rossi (©Getty Images)

Quello di Misano è stato un weekend culminato con la grande tensione post-gara tra Jorge Lorenzo e Valentino Rossi. Un battibecco a sorpresa tra i due in conferenza stampa, che Yamaha spera non si ripeta ora ad Aragon.

Il team di Iwata sa che conquistare il titolo MotoGP sarà difficilissimo, però lo sarebbe ulteriormente se i due piloti portassero in pista le loro diatribe e si ostacolassero a vicenda. Marc Marquez non aspetta altro per chiudere definitivamente la questione Mondiale, quando mancano cinque gare alla fine. Il vantaggio su Rossi è di 43 punti, mentre sul connazionale ne ha ben 61. Il Gran Premio di Aragon può riaprire o chiudere definitivamente i giochi. Serve un mezzo miracolo per far sì che il pilota Honda perda un titolo che sembra vicinissimo.

 

Rossi e Lorenzo: preview dell’Aragon GP

Al sito ufficiale della Yamaha i due piloti hanno parlato in vista del GP di Aragon. Queste le parole di Valentino Rossi: “Anche se volevo vincere a Misano, posso dire che è stata una buona gara comunque. In tutte le prossime gare faremo del nostro meglio per ottenere sempre il miglior risultato, proprio come abbiamo fatto a Misano. L’unica cosa che mi interessa ora è fare buone gare. Ad Aragon dovremo lavorare bene fin dal primo giorno, come abbiamo fatto in questa stagione. Questo circuito ha curve veloci e frenate, quindi sarà importante avere una buona moto, con un perfetto set-up. Mi piace molto la pista e, anche se non è una delle mia preferite, cercheremo di fare del nostro meglio”.

Il Dottore non si sbilancia granché. Molto diplomatico nel dire che cercherà semplicemente di ottenere il massimo e che farà del suo meglio. Frasi di circostanza che ormai tutti i piloti pronunciano, ma è normale. Non sono ancora cominciati i turni di prove libere e pertanto non si possono commentare situazioni di pista ancora.

Anche Jorge Lorenzo, come il compagno-rivale, ha rilasciato alcune dichiarazioni. Il campione in carica MotoGP ha detto: “Nonostante le grandi aspettative di Misano, abbiamo finalmente potuto tornare sul podio dopo alcune gare negative. A Misano abbiamo lavorato molto bene per tutto il fine settimana, ma in ultima analisi, Dani e Vale stati più veloci di noi. Almeno abbiamo ottenuto un altro podio e abbiamo trovato la linea per quanto riguarda il setting della moto. Ora è il momento di andare a Aragón. Questa pista non si adatta perfettamente alla nostra moto, ma nel corso degli ultimi anni, siamo stati in grado di vincere più volte. Quindi non si sa mai, soprattutto in questa stagione con i nuovi pneumatici tutto è impegnativo e difficile. Sono impaziente di combattere sul terreno di casa e cercherò di assaggiare di nuovo la vittoria”.