Alfa Romeo Giulia Veloce, due nuovi motori per l’auto

Alfa Romeo Giulia Veloce
Alfa Romeo Giulia Veloce (image by Twitter)

In occasione del prossimo Salone di Parigi che sarà di scena tra la fine di settembre e l’inizio di ottobre, l’Alfa Romeo presenterà le novità per l’Alfa Romeo Giulia Veloce, mettendo di fatto a disposizione due nuovi propulsori per cercare di accontentare una percentuale di pubblico ancora più vasta di quanto fatto con i modelli precedenti.

Arriveranno quindi due nuovi motori e un’inedita trazione integrale a quali corrispondono due nuove sigle come Veloce e Q4. Per entrambe le auto ci saranno due tipi di propulsori da poter montare: il 2.0 Turbo benzina da 280 cavalli ed il 2.2 Diesel da 210 cavalli entrambi che vantano di serie il cambio automatico a 8 marce. Un’automobile che sul mercato si metterà in competizione con le rivali tedesche e che sarà ordinabile dal prossimo 29 settembre, con il prezzo della versione diesel che partirà da 50.500 euro.

Andiamo ora ad analizzare nello specifico i due nuovi motori messi a disposizione dalla casa italiana. Il motore benzina è un 2 litri 4 cilindri creato totalmente in alluminio capace di sprigionare una potenza da 280 cavalli a 5.250 giri/min e 400Nm a 2.250 giri/min. Presente il sistema elettroidraulico di attuazione valvole MultiAir, così come il sistema di sovralimentazione 2 in 1 con l’iniezione diretta ad alta pressione da 200 bar. Per quanto riguarda il propulsore diesel abbiamo una potenza da 210 cavalli che si raggiunge a 3.500 gir/min e 470 Nm a 1750 giri/min. Anche questo costituito totalmente alluminio, fa leva sul sistema d’iniezione MultiJet II con Injection Rate Shaping.

Le novità dell’automobile le troviamo anche dal punto di vista estetico. La nuova versione dell’Alfa Romeo Giulia Veloce presenta paraurti specifici, con le mostrine delle porte in nero lucido. I cerchi in lega sono da 19 pollici a 5 fori, mentre all’interno troviamo i nuovi sedili Sport in pelle disponibili che possono essere ordinati in tre nuove colorazioni. Il volante ha un assetto ancora più sportivo ed è riscaldato.